Post

1959-2019. Omaggio al Premio Arezzo

Immagine
Dal 15 al 31 marzo 2019 si svolgerà, nel piano terreno e nel piano nobile del Circolo Artistico di Corso Italia 108, ad Arezzo, “1959-2019. Omaggio al Premio Arezzo”, mostra e concorso a cura del critico d’arte Danilo Sensi. L’inaugurazione si terrà venerdì 15 marzo alle ore 18. 
Nel marzo 1959 si svolse in città la prima edizione del Premio Arezzo di pittura. In occasione dei 60 anni, il Circolo Artistico di Arezzo intende riproporre una edizione straordinaria del Premio. Un omaggio alla città, agli artisti, alla cultura, per non dimenticare il motore che ha introdotto Arezzo nella contemporaneità, nonché la scintilla che ha dato vita alla Galleria Comunale d'Arte Contemporanea.
Il Circolo Artistico, luogo centrale per la città che da sempre ha accolto mostre, ha ospitato importanti retrospettive di autori del Novecento e possiede una importante collezione con opere di molti artisti che hanno partecipato al Premio Arezzo, diverrà il luogo della manifestazione, suddivisa in tre part…

Materia e materiali. Linea, forma e colore nell’arte

Immagine
MADE4ART ha il piacere di presentare Materia e materiali. Linea, forma e colore nell’arte, sesta tappa del progetto di indagine sul tema portato avanti dallo spazio d’arte milanese. 
Lo special art project vede protagonisti Martino Brivio, Marina Carboni, Franco Crocco e Gabriele Funaro, con una selezione di opere pittoriche e disegni caratterizzati da una particolare armonia di linee, forme e colori nell’uso della materia pittorica, nella scelta dei supporti e dei materiali impiegati per la realizzazione dei lavori artistici. 
Dai disegni in carboncino su carta mista di Martino Brivio, dove il gesto dell’artista è capace di sintetizzare in pochi tratti l’essenza del soggetto ritratto, alle raffinate tele di Marina Carboni, nelle quali l’astrazione si fonde con la figurazione creando composizioni ricche di fascino e bellezza, dalle tecniche miste su compensato di Franco Crocco, opere caratterizzate da accesi cromatismi e dalla sapiente inclusione di materiali come plastica, carta e tess…

Sfidando il vuoto e il silenzio alla Galleria di Casa Cava

Immagine
Si è tenuta nel pomeriggio di domenica 10 marzo, la cerimonia di apertura della mostra personale dell’artista Daniela Grifoni, dal titolo “Sfidando il vuoto e il silenzio”. 
La mostra allestita nelle sale della Galleria di Casa Cava, sarà visitabile fino al 18 marzo p.v. secondo gli orari di apertura della sede (10:00 -13:00 / 15:00 – 18:00). Il titolo della mostra trae spunto dall’impegno civile dell’artista in favore della condizione femminile e vuole essere il manifesto delle lotte che le donne sono chiamate ad affrontare nella realtà quotidiana. L’esposizione fa seguito alla mostra itinerante “Quello che le donne non raccontano” che ha fatto tappa a Novara, Milano e Roma, dove è stata presentata in Senato.
Daniela Grifoni, fiorentina di nascita, vive ed opera a San Nazzaro Sesia (NO), all’interno della suggestiva cornice di una Abbazia medioevale, dove ha allestito il suo atelier. Dopo gli esordi figurativi, opera prevalentemente in chiave informale, anche se preferisce inquadrare l…

Silvia Reginato : Where everything grows

Immagine
Villa Albrizzi Marini e Spazio scuderia inaugurano la stagione espositiva 2019. La rassegna prevede otto personali mostre che diventeranno poi una grande collettiva prevista per i primi mesi del 2020. Domenica 10 marzo 2019 alle ore 18.00 presso lo Spazio Scuderia aprono questo percorso le illustrazioni e i video di SILVIA REGINATO :” WHERE EVERYTHING GROWS”.
Nata a Rossano Veneto nel 1996, Silvia Reginato si è diplomata alla Scuola Internazionale di Comics al corso di Illustrazione Tradizionale, collabora con collettivi artistici e realtà indipendenti. Nel 2017 ha partecipato al progetto Diciottocchi di Lago Film Festival e ha collaborato con Lahar magazine.
Dal 2018 lavora come grafica e illustratrice freelancer per l'editoria, l'advertising, social media, merchandise, loghi e branding.
WHERE EVERYTHING GROWS parla di natura, a volte selvaggia come edera sulle pareti di una casa abbandonata, altre volte cresce sotto il nostro controllo e la teniamo in pugno. È misteriosa ma se…

MIART 2019, fiera internazionale d'arte moderna e contemporanea

Immagine
In occasione di miart 2019, fiera internazionale d'arte moderna e contemporanea organizzata da Fiera Milano, una nuova edizione della Milano Art Week coinvolgerà visitatori, collezionisti e professionisti.
Diretta per il terzo anno da Alessandro Rabottini, miart si svolgerà dal 5 al 7 aprile 2019 - con VIP preview il 4 aprile - e ancora una volta sarà l'epicentro di un ricco programma di eventi, opening e performance organizzati dalle istituzioni pubbliche e dalle fondazioni private presenti in città.

Concepita da miart in collaborazione con il Comune di Milano, la Milano Art Week conferma lo status di capitale culturale e creativa di Milano mettendo in scena una gamma incredibilmente diversificata di posizioni artistiche - sia storiche sia contemporanee - attraverso nuove commissioni artistiche, mostre monografiche e collettive tematiche. 
A partire dal 1 aprile, ogni giornata della Milano Art Week ospiterà opening e visite straordinarie presso mostre e progetti artistici tra cu…

Brunetto Catellani in mostra alla The Mori Gallery

Immagine
The Mori Center presenta, dal 9 al 23 marzo 2019, presso The Mori Gallery di Parma (Vicolo del Vescovado, 5/A), la mostra personale di Brunetto Catellani. L'inaugurazione si terrà sabato 9 marzo dalle 17.00 alle 20.00.
«Una sera - scrive Carlo Bocchialini -  io e Brunetto Catellani discutemmo animatamente. Come si fa tra amici che difendono fieramente le proprie convinzioni, sul modo di affrontare la visione di un quadro e dell’arte in genere. Il mio amico sosteneva che non ha nessuna importanza la conoscenza dell’autore, del titolo, della storia o del metodo per giudicare un’opera. 
La sola cosa necessaria erano lo stomaco, gli occhi e il cuore, il cuore che batte o che non batte. Io ero, allora, completamente in disaccordo: come ignorare l’autore, le sue peripezie, i suoi dolori e le sue gioie, come non pensare al momento storico in cui l’opera è venuta alla luce? Mi ci volle parecchio tempo per capire a malincuore che questo folle e geniale pensatore aveva ragione. Esistono cose …

Amanda Chiarucci, Rubedo.

Immagine
Alla Galleria Bonioni Arte di Reggio Emilia (Corso Garibaldi, 43), dall’8 marzo al 28 aprile 2019, una mostra all’insegna della natura, del viaggio e della scoperta. Costituite da carte ripiegate su se stesse e porzioni di vita vissuta, le opere di Amanda Chiarucci sono diari senza parole, sculture silenziose che, come organismi viventi, si evolvono e si trasformano. Curata da Matteo Galbiati, l’esposizione sarà inaugurata venerdì 8 marzo alle ore 18.00, alla presenza dell’artista.
Il titolo della personale – “Rubedo” – allude al compimento ultimo del processo di trasformazione alchemica, in cui l’anima si eleva al di sopra della materia. Amanda Chiarucci compie la sua alchimia utilizzando il mezzo espressivo dell’arte come transfer per la sua trasformazione interiore, ricongiungendo spirito e materia, natura e umanità, microcosmo e macrocosmo. Attraverso l’arte sublima la Natura, sotto la spinta ardente dello Spirito (Rubedo).
In mostra, una decina di opere realizzate dal 2016 al 2019 …