Post

Fuori Fuoco Moak 2019

Immagine
Raccontare il caffè in tutte le sue forme attraverso immagini di persone, oggetti e luoghi. È questo l'obiettivo dell'edizione 2019 di  Fuori Fuoco Moak.
Il concorso è aperto a tutti i fotografi - professionisti e amatoriali - chiamati a costruire una storia o realizzare un mini-reportage attraverso una sequenza di 3 immagini che facciano riferimento al caffè nella sua accezione più ampia (pianta, seme, bevanda, locale pubblico, colore, etc.). 
La giuria del concorso sarà presieduta da Denis Curti.  Della giuria faranno parte anche Maurizio Galimberti (fotografo), Vicky Gitto (art director), Marco Lentini (art director for[me]moak), Massimo Siragusa (fotografo), Ambra Palermi ( team manager Sprea).  Il primo classificato oltre ad una fotocamera professionale Fujifilm, vedrà la pubblicazione del suo portfolio sulle riviste IL FOTOGRAFO / Digital Camera / Photo Professional / N Photography. 
100 FREE TICKET per gli iscritti alla nostra newsletter Invia subito una mail all'indirizz…

Gli Impressionisti segreti a Palazzo Bonaparte di Roma

Immagine
Per celebrare l’apertura del Palazzo - che Generali Italia rende fruibile alla città di Roma e non solo, quale nuovo spazio Generali Valore Cultura - nelle meravigliose sale del piano nobile dove visse Maria Letizia Ramolino, madre di Napoleone Bonaparte, saranno esposte oltre 50 opere di artisti tra cui Monet, Renoir, Cézanne, Pissarro, Sisley, Caillebotte, Morisot, Gonzalès, Gauguin, Signac, Van Rysselberghe e Cross.
Tesori nascosti al più vasto pubblico, provenienti da collezioni private raramente accessibili e concessi eccezionalmente per questa mostra, saranno esposti proprio a Palazzo Bonaparte – anch’esso fino a oggi scrigno privato – che apre per la prima volta le sue porte a veri capolavori del movimento artistico d’Oltralpe più famoso al mondo: l’Impressionismo.
La cura della mostra è affidata a due esperti di fama internazionale: Claire Durand-Ruel, discendente di Paul Durand-Ruel, colui che ridefinì il ruolo del mercante d’arte e primo sostenitore degli impressionisti; e Mar…

This is Now a Rossocinabro

Immagine
Dal 16 al 31 luglio presso Rossocinabro  (Via Raffaele Cadorna 28, Roma ) saranno visibili le opere di 35 artisti da tutto il mondo che hanno un grande impatto sul linguaggio visivo contemporaneo. 
La mostra dal titolo "This is Now" per indicare la rilevanza che rappresentano nel nostro tempo attuale. Tutti sono esperti nei loro rispettivi campi creativi e questi artisti hanno messo in rilievo con le loro opere le direzioni e le tendenze future. La mostra, a cura di Cristina Madini, comprende lavori di pittura e fotografia.
In mostra:  Marco Azario, Brian Avadka Colez, Carol Carpenter, Claracarat, Woon Hyoung Choi, Wendy Cohen, Benny De Grove, Cees Dert, Robert Doesburg, Jochen Dreckmann, Onno Dröge, Judith Filipich, Juliet James, Danny Johananoff, Marta Kisiliczyk, Kinga Lapot- Dzierwa, Rosana Largo Rodríguez, Candelaria Magliano, Gerlinde Marktl, Betsie Miller-Kusz, Elvio Miressi, Simone Monney, Makotu Nakagawa, Ana Nobre, Mehdi Oveisi,  Irena Procházková, Fábio Salun, Sandr…

La vita… un palcoscenico di colori

Immagine
La Galleria Comunale d’Arte contemporanea L’Ottagono di Bibbiano (RE) ospita, dal 6 al 28 luglio, “La vita… un palcoscenico di colori”, la personale del pittore reggiano Giuliano Zoppi.
L’inaugurazione si terrà sabato 6 luglio alle ore 18 (Piazza Damiano Chiesa, angolo Via A. Gramsci) con la presentazione del curatore Silvio Panini e l’intervento critico del Prof. Marco Cagnolati.
Giuliano Zoppi vive e lavora a Parma e a Mandelieu La Napoule in Francia. Fin dall’infanzia ha dimostrato la sua propensione per il disegno e la pittura. Questa passione lo porta ad intraprendere gli studi e a diplomarsi come Tecnico Industriale con la specializzazione in disegno Meccanico. La sua attività artistica inizia nel 1978. Un anno prima viene assunto nelle Ferrovie dello Stato, lavoro che pratica fino al pensionamento, ma nel contempo porta avanti, come autodidatta, anche la sua passione per la pittura Naif. Nel corso degli anni ha partecipato a parecchie esposizioni collettive e personali, sempre ne…

In-materialità

Immagine
Dal 13 al 27 luglio 2019 la ex chiesa di San Domenico, in via Teobaldo Calissano 7, ad Alba (CN), ospita In-materialità, personale di pittura di Enrico Porro a cura di Liletta Fornasari.
La mostra, in collaborazione con la Galleria Ferrero di Ivrea, verrà inaugurata sabato 13 luglio alle ore 18,30. Nei giorni a seguire sarà visitabile, a ingresso gratuito, dal martedì al venerdì dalle 15 alle 18, sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 14,30 alle 18,30.

LA MOSTRA Tele classiche e arazzi di medio-grande formato, realizzati principalmente su tela di juta, sono i protagonisti di “In-materialità”, la personale di Enrico Porro nella ex chiesa di San Domenico, una delle cinque affascinanti sedi del Sistema Museale Albese. Opere che confermano la costante evoluzione dell’artista piemontese, alle prese con la sua indagine sulla figura umana, affrontata in modo originale ed essenziale, come fosse la chiave di una ricerca interiore.
Dal disegno Enrico Porro ha iniziato un percorso di elaborazi…

Vedo nudo. Arte tra seduzione e censura

Immagine
Il Comune di San Benedetto del Tronto, in collaborazione con l’Associazione Culturale Verticale D’Arte e Stefano Papetti, presenta la mostra Vedo nudo. Arte tra seduzione e censura presso la Palazzina Azzurra a San Benedetto del Tronto. 
L’evento espositivo nella Palazzina Azzurra che caratterizzerà l’estate sambenedettese 2019 a partire dal 7 luglio fino al 6 di ottobre, andrà a concludere la trilogia promossa dal Comune di San Benedetto del Tronto. Dopo i successi degli scorsi anni con “Uomo in mare. De Chirico, Licini, De Pisis, Warhol e i grandi maestri dell’Arte” e “Abbronzatissima. Glamour e arte all’ombra delle palme” quest’anno il tema che verrà sviluppato in mostra sarà incentrato sul nudo e sull’arte della seduzione in epoca moderna e contemporanea.
A cura di Stefano Papetti e dell’Associazione culturale Verticale d’Arte (Elisa Mori e Giorgia Berardinelli) l’esposizione, con il patrocinio del Ministero dei Beni Culturali, dell’ENIT – Ente Nazionale del Turismo, della Regione M…

Il giorno e la notte per Diego Salezze

Immagine
Fino al 31 agosto 2019 presso Isolo 17 Gallery è visitabile la mostra personale di Diego Salezze, a cura di Daniela Rosi, dal titolo 'Il giorno e la notte'.
Autodidatta, Diego Salezze è un artista che viaggia sul confine, sempre più permeabile, che corre lungo i due filoni dell'arte outsider e dell'arte insider.
Le macchie dei suoi dipinti - che molti hanno potuto vedere la sera dell'ultimo dell'anno durante il discorso del presidente della Repubblica agli italiani - sono opere potenti, quasi delle presenze vive. La reiterazione dello stesso tema segna un ritmo che possiamo persino leggere come una sinfonia cromatica. 
Pur nella loro apparente elementarità, sono opere complesse che richiedono un coraggio di gesto, di colore e una assoluta costanza. Sono dei dipinti che, sfruttando l'impulso necessario a lasciare una traccia e la povertà dei mezzi di supporto a disposizione, ci restituiscono degli universi densi: ora compatti, ora forati, ora scomposti. Univers…