Post

LéGàMI: fra Cielo e Terra

Immagine
La Biblioteca San Giorgio di via Pertini, a Pistoia, ospiterà dal 15 novembre al 16 dicembre 2019 la mostra personale di Elisa Zadi dal titolo “LéGàMI: fra Cielo e Terra” . Venerdì 15 novembre, alle ore 17.00, l’inaugurazione ufficiale alla presenza dell’artista.
Elisa Zadi presenta installazioni e opere pittoriche che si articolano in separé e trittici che riflettono sul concetto del rapporto umano come assenza e come legame.
La parola scelta come titolo della mostra “légàmi” vuole far intendere ilgioco ambivalente fra “légami e legàmi”, che è espresso esteticamente da nastri di raso sia dipinti che reali; quest’ultimi fuoriescono dalla scena pittorica e si articolano nello spazio adiacente per andare incontro allo spettatore e provocarne un coinvolgimento fisico e simbolico.
I soggetti rappresentati nelle opere pittoriche, invece, vogliono far intendere la complessità dei rapporti. Le figure emergono dallo spazio-assenza della tela sempre in maniera parziale; i corpi non sono mai visib…

Mostra di Ludmila Kazinkina alla Galleria 8,75 di Reggio Emilia

Immagine
A dieci anni dalla prima personale di Ludmila Kazinkina allestita a Reggio Emilia, la Galleria 8,75 Artecontemporanea presenta, dal 16 novembre al 7 dicembre 2019, una nuova mostra dell’artista russa che vive e lavora tra Parma e Mosca. Curata da Chiara Serri, l’esposizione sarà inaugurata sabato 16 novembre alle ore 17.00.
Il titolo della mostra – “Mindfulness”, letteralmente “consapevolezza” – si riferisce ad una praticata meditativa elaborata dai monaci tibetani, ma codificata dallo statunitense Jon Kabat-Zinn, che, tra le tecniche di meditazione visiva, aveva una predilezione per la “meditazione del lago”.
«Quest’ultima pratica – spiega la curatrice – crea un parallelismo tra le acque fresche di un lago di montagna e la mente umana. Se l’acqua calma riflette fedelmente il dato naturale, paure ed eccessivi attaccamenti ne increspano la superficie, distorcendo l’immagine finale. Attraverso la meditazione, il lago agitato torna allo stato di quiete e diventa un luogo sicuro all’interno…

Piero Campanini, Stefano Paulon. Rigore e Psiche

Immagine
MADE4ART di Milano ha il piacere di presentare la mostra Rigore e Psiche, un progetto espositivo a cura di Elena Amodeo e Vittorio Schieroni basato sull’incontro e il confronto tra le produzioni artistiche di Piero Campanini e Stefano Paulon, le cui opere dialogheranno all’interno di un allestimento armonico e studiato per mettere in risalto analogie e legami, richiami solo a prima vista nascosti. 
L’Idea iniziale che sottostà a entrambe le ricerche artistiche prende consistenza e si materializza in due percorsi distinti e complementari: l’equilibrio tra le forme e i colori, il rapporto fra pieni e vuoti, la presenza esibita o simbolica della componente umana. I due artisti realizzano composizioni eleganti e sorprendenti, che rimandano a un universo ideale non riconducibile a parametri spaziotemporali. 
Il Rigore racchiuso nelle opere di Stefano Paulon, contraddistinte da un minimalismo basato sul rapporto tra figure geometriche diverse e sull’alternanza del grigio e del nero, rivela la…

5.0 Digital Life - Personale di Virginia Monteverde

Immagine
La mostra con cui Virginia Monteverde, artista e curatrice italiana - benché nata in Germania nella città di Tübingen il 13 novembre del 1969 - varca la soglia dei suoi primi cinquant’anni s’intitola, significativamente, 5.0 Digital Life. Titolo che conferma la sua scelta di linguaggio e l’orientamento della sua ricerca in campo estetico. Una scelta così ciberneticamente radicale non poteva precluderle il fatale incontro con il teorico di quest’area, erede intellettuale di Marshall McLuhan, il brillante sociologo belga, naturalizzato canadese, Derrick De Kerckhove. Incontro che si è puntualmente realizzato, nel 2017, in occasione della prima rassegna mediatica ETHEREA-Universo Digitale-il medium è il messaggio, da lei ideata e curata. 
Rassegna questa che ha iscritto nel tessuto culturale di Genova - città in cui Virginia Monteverde risiede con la sua famiglia - un primo capitolo della Storia dell’Arte a partire dall’Intelligenza connettiva dei Media, capitollo seguito, alla Mediateca …

Georges de La Tour: l’Europa della luce

Immagine
A Milano - per la prima volta in Italia - una mostra dedicata a Georges de La Tour: l’Europa della luce, a Palazzo Reale dal 7 febbraio al 7 giugno 2020. 
Dopo lo straordinario successo dell’esposizione di due tele del maestro a Palazzo Marino nel 2011, che surclassò anche quella di Caravaggio, per la prima volta in Italia una mostra dedicata al più celebre pittore francese del Seicento e ai suoi rapporti con i grandi maestri del suo tempo. La mostra, promossa e prodotta dal Comune di Milano Cultura, Palazzo Reale e MondoMostre Skira, è a cura della Prof.ssa Francesca Cappelletti e vanta un comitato scientifico composto da Pierre Rosenberg (già direttore del Louvre), Gail Feigenbaum (direttrice, Getty Research Institute), Annick Lemoine (direttore, Musée Cognacq-Jay), Andres Ubeda (vice direttore, Museo del Prado). 
La mostra a Palazzo Reale e gli studi del catalogo riflettono sulla pittura di Georges de la Tour, caratterizzata da un profondo contrasto tra i temi "diurni", cru…

L’ultimo ghiaccio di Carlo Ferrari

Immagine
La Galleria Parmeggiani di Reggio Emilia (Corso Cairoli, 2) ospita, dal 9 novembre all’8 dicembre 2019, “L’ultimo ghiaccio” di Carlo Ferrari, esposizione personale realizzata in collaborazione con il Comune di Reggio Emilia e i Musei Civici. Curata da Chiara Serri, la mostra sarà inaugurata sabato 9 novembre alle ore 17.00.
Noto per i papaveri rossi, dipinti per velature successive, Ferrari presenta alla Galleria Parmeggiani una nuova serie pittorica, esito di un percorso condotto con grande libertà attraverso i colori e i materiali, con lo sguardo proteso al contemporaneo e alla società in cui viviamo. Del resto per l’artista il legame con l’attualità non è mai stato secondario, anche nel momento in cui esso era perseguito attraverso sovrapposizioni semantiche e trasferimenti di significato.
Come scrive la curatrice, «Certamente Ferrari non è il primo artista che realizza un dipinto il cui contenuto evoca scenari glaciali (pensiamo a “Il mare di ghiaccio” di Caspar David Friedrich, agl…

Del tempo e degli specchi

Immagine
Sabato 26 ottobre alle ore 18 ultimo appuntamento della stagione espositiva 2019 del TOMAV - Torre di Moresco Centro Arti Visive con Del tempo e degli specchi, personale di Angelo Iodice a cura di Milena Becci.
Protagonista dell’ultima mostra del 2019, che chiude per quest’anno il percorso del TOMAV, è Angelo Iodice con Del tempo e degli specchi. Torna, per questa occasione, il format TAW_TOWERARTWEEKEND, ideato dal direttore artistico Andrea Giusti, che prevede un'unica apertura nelle due giornate di sabato 26 e domenica 27 ottobre con una sorta di flash show in cui, oltre alla visione delle opere, sarà possibile godere della presenza dell’artista. Intervistato dalla curatrice Milena Becci, Angelo Iodice parlerà al e con il pubblico della propria ricerca, apportando un valore aggiunto fondamentale nella costruzione di un ponte diretto tra i visitatori e l’arte contemporanea.  Chi percorrerà i quattro piani della caratteristica torre eptagonale, ubicata nel centro storico del piccol…