Post

Maria Grazia Carriero a Spazio Microba con Hunting Evil

Immagine
Secondo appuntamento espositivo presso lo Spazio MICROBA, che inaugura sabato 25 maggio 2019, alle ore 19,00, la mostra di Maria Grazia Carriero, Hunting Evil, a cura di Nicola Zito.
Nuova e inedita tappa della personale ricerca antropologica e artistica dell’autrice pugliese, l’esposizione è strutturata su una serie di opere scultoree e fotografiche che hanno come tematica centrale la superstizione, sui riti e gli amuleti apotropaici che sono parte importante della storia e della tradizione di intere comunità, “persistenza di un pensiero ‘magico’ in una società culturale estremamente votata alla tecnologia che apparentemente respinge le credenze, ma che tuttavia ad esse ricorre”.
La mostra personale di Maria Grazia Carriero, organizzata con l’Associazione culturale Achrome, con cui MICROBA rinnova la proficua collaborazione, sarà aperta e visitabile fino al prossimo 29 giugno 2019, dal martedì al sabato dalle ore 17,00 alle ore 20,00.
MICROBA si pone lontano dal canonico concetto di gal…

Asta di arte Moderna e Contemporanea da Art-Rite

Immagine
Quest'oggi alle ore 18:00 in Via Giovanni Ventura, 6 (ingresso Via Massimiano), Milano, nella nuova sede espositiva della casa d'aste, si terrà l'inaugurazione dell'esposizione dei lotti che verranno esitati nella prossima asta del 30 maggio 2019.
I lotti saranno visibili nelle due sedi di Via Giovanni Ventura, 5 e 6 (ingresso Via Massimiano), Milano, dal 24 al 29 maggio dalle ore 10:00 alle ore 12:30 e dalle ore 14:30 alle ore 18:00.
Art-Rite Auction House , presenterà, il 30 maggio 2019, senza ombra di dubbio il catalogo dedicato all' arte moderna e contemporanea Asta n. 11) più ambizioso dalla sua recente fondazione. Sia laDay, sia l' Evening Sale, sono infatti ricche di opere di caratura museale e inedite per il mercato. L'obiettivo di Art-Rite di diventare un punto di riferimento per il sistema dell'arte anche a livello di mercato medio-alto è stata l'idea sottostante alla costruzione dei cataloghi di Day e Evening Saleproposti fino ad oggi: in…

La Forma dell’Ideologia. Praga: 1948-1989

Immagine
Dal 25 maggio al 28 luglio 2019 sarà ospitata a Parma la più grande mostra italiana dedicata all’arte cecoslovacca. "La Forma dell’Ideologia. Praga: 1948-1989" porterà nella storica sede del Palazzo del Governatore oltre 200 opere tra dipinti, disegni, acquerelli, lavori di grafica e di stampa, fotografie, oggetti di design e proiezioni cinematografiche. 

Promossa da Fondazione Eleutheria, Collezione Ferrarini-Nicoli e Comune di Parma, in collaborazione con il Museo di Arte Decorative di Praga, la mostra è curata da Gloria Bianchino, FrancescoAugusto e Ottaviano Maria Razetto.  L’esposizione, allestita su entrambi i piani del Palazzo, proporrà al pubblico un percorso temporale, a partire dagli anni ’20 del Novecento fino agli anni ’80, in cui verrà approfondita l’atmosfera culturale di Praga e dell’intera nazione cecoslovacca, altamente influenzata dalle vicende storico-politiche, che portò a una particolarissima produzione artistica, parte della quale trovò espressione nella …

L’eterna musa. L’universo femminile tra ‘800 e ‘900

Immagine
Quaranta donne normali, di famiglia o della porta accanto. Mai dive, se non – forse – tra le mura di casa. A formare una smagliante e cangiante galleria di personalità, ognuna a suo modo protagonista in una frazione di tempo e in un angolo di spazio. 
Di questa galleria di tipi femminili, la Fondazione Matteucci presenta – dal 2 giugno al 3 novembre - un’affascinante selezione, che muove dal primo Ottocento e approda al Novecento, con affondi intenzionali e suggestivi nei due dopoguerra, entrambi forieri di grandi mutamenti. Opere sceltissime, talvolta mai prima esposte, di Fattori e Lega, Induno, Favretto, Casorati e Sironi, tra gli altri.
In questa parata di donne ritratte o idealizzate, nessuno dei modelli prevalenti manca all’appello: l’eterna Eva si presenta di quadro in quadro in condizioni mutevoli di status e umore, angelo della famiglia o sirena ammaliatrice, popolana o borghese, lavoratrice o padrona di casa della buona società, lieta o malinconica, operosa o riflessiva. In es…

ANTHROPOCENE alla Fondazione Mast

Immagine
La Fondazione Mast presenta IN ANTEPRIMA EUROPEA la mostra multidisciplinare che indaga l’impatto dell’uomo sul pianeta attraverso le straordinarie immagini del fotografo di fama mondiale Edward Burtynsky, i filmati dei registi pluripremiati Jennifer Baichwale Nicholas de Pencier, installazioni di realtà aumentata e il film sul progetto. 
La mostra è curata da Urs Stahel, curatore della PhotoGallery e della collezione MAST, Sophie Hackett, curatrice della fotografia dell’Art Gallery of Ontario di Toronto e da Andrea Kunard, curatrice del Canadian Photography Institute della National Gallery of Canada.
Il progetto ANTHROPOCENE è un’esplorazione multimediale che documenta l’indelebile impronta umana sulla terra: dalle barriere frangiflutti edificate sul 60% delle coste cinesi alle ciclopiche macchine costruite in Germania, dalle psichedeliche miniere di potassio nei monti Urali in Russia alla devastazione della Grande barriera corallina australiana, dalle surreali vasche di evaporazione d…

GIORGIO CONTA. SCOLPIRE UN TERRITORIO

Immagine
Quando il legno diventa simbolo di un territorio e di un artista. Non è un caso se lo scultore trentino Giorgio Conta ha scelto di utilizzare questo materiale per la realizzazione delle sue opere  in mostra nel Lu.C.C.A. Lounge & Underground fino al 9 giugno 2019. La sua personale dal titolo “Scolpire un territorio”, a cura di Maurizio Vanni, organizzata con il sostegno della Provincia autonoma di Trento, con il supporto di Zadra Interni e il contributo del Gruppo Miniera San Romedio, svela infatti il forte legame con la sua terra di origine, dove tutte le sue sculture hanno genesi. 
Nel museo lucchese sono in esposizione circa 30 opere tra sculture lignee e tecniche miste che sono il risultato dei suoi studi per sculture. Domenica 19 maggio 2019 alle ore 18,30 sarà inoltre possibile approfondire la conoscenza del lavoro di Giorgio Conta durante l’incontro con l’artista, condotto da Maurizio Vanni, che si terrà sempre nel Lu.C.C.A. Lounge & Underground.
È dunque lo spirito di ap…

QUANDO LA BREZZA TI PASSA ACCANTO – Persia pittorica di Amir e Vishka Sabet Azar

Immagine
Domenica 12 maggio alle ore 18,30, negli spazi della Galleria Idearte di Potenza, al n. 75 di Via Londra, sarà inaugurata la mostra : QUANDO LA BREZZA TI PASSA ACCANTO – Persia pittorica di Amir e Vishka Sabet Azar
Il vernissage, alla presenza degli artisti, prevede l'intervento del critico d'arte Rino Cardone, che ha curato il testo di presentazione in catalogo dei due giovani fratelli formatisi artisticamente in Iran.
Da qualche anno in Italia, Amir e Vishka al momento vivono in una residenza d’artista dell'amministrazione comunale di Buonalbergo, piccolo paese del beneventano. 
A gennaio l'ultima importante esposizione presso il Museo ARCOS di Benevento con la mostra “Donne”. 
Lo scorso anno hanno esposto alla Fondazione Mazzullo, nella prestigiosa sede del Palazzo dei Duchi di Santo Stefano a Taormina, per la mostra “I Grandi di Persia”, con la presentazione critica di Vittorio Sgarbi, e ancor prima a Padova nelle sale del Palazzo della Ragione, nell’ambito del festi…