Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2015

Le fotografie di Marco Lombardo in mostra alla Galleria Orizzonti Arte Contemporanea di Ostuni

Immagine
Habiller le nu”, mostra fotografica di Marco Lombardo è ilprimo evento con cui la Galleria Orizzonti Arte Contemporanea di Ostuni apre la stagione estiva del 2015.
Il fotografo bolognese, già da qualche anno inserito nel panorama artistico nazionale e vincitore di diversi premi e concorsi, è per la prima volta con una sua personale in Puglia. L’artista incentra il suo sguardo intorno al fascino velato del nudo femminile e di tutto quello che può nascondere la sua misteriosa bellezza.
Marco Lombardo fa vivere le sue donne in un mondo bianco e raffinato; le guarda, ne coglie la profonda intimità e le attraversa con quel giusto distacco e rispetto di chi le donne le conosce bene, le comprende, le ama e le protegge.

VERNISSAGE Venerdì 1 maggio 2015
ore 19:00

Dal 1 al 15 maggio 2015

GALLERIA ORIZZONTI ARTE CONTEMPORANEA
Piazzetta Cattedrale (centro storico)
72017 Ostuni (Br)

Direttrice: Gabriella Damiani - 348.80.32.506

Tel. 0831.335373 – Cell. 348.8032506
E-mail: info@orizzontiarte.it
We…

L' alfabeto del cuore e della mente per Claudio Costa ad Artevalori di Milano

Immagine
Mostra personale di Claudio Costa, "L' alfabeto del cuore e della mente", in esposizione dal 29 aprile al 26 maggio 2015 presso ARTEVALORI, Milano. A cura di Marco Canepa


"La sua arte lo porta ad approfondire i riti e i miti delle popolazioni primitive, (arte Africana e Maori della Nuova Zelanda), il suo racconto è espresso come forza primordiale, fonte di realtà incontaminata con la quale confrontarsi. I suoi soggetti non sono né freddi né asettici ma raccontati portando con sé “anima e pelle” come egli stesso scrisse. Continuando con le sue parole: “l’arte è in grado di fornire il passaggio con il quale si possono liberare gli stati nascenti e puri dell’essere, vicini alle radici della commozione e della meraviglia”.
Acqua, miele, cera, vetro, argilla, legno, ottone, piume, ruggine, colla di lepre, ossa, gusci di testuggine, minerali, spago, bucrani, feticci, utensili agricoli: Il rapporto di Claudio Costa con la natura è un processo di trasformazione della materi…

Good Luck di Lara Favaretto al MAXXI

Immagine
Il progetto Good Luck, commissionato dal MAXXI, è la prosecuzione di Momentary Monument (The Swamp), installazione realizzata da Lara Favaretto nel 2009 in occasione della 53a Biennale di Venezia, prima opera dedicata al tema degli “scomparsi” – persone che, volontariamente o no, si sono ritirate dalla vita pubblica, facendo perdere le proprie tracce.
L’intero progetto è alimentato da una vastissima ricerca, cominciata nel 2005, che ha portato l’artista a costruire un vero e proprio archivio di immagini, documenti, lettere, fotografie, testimonianze, articoli di giornale.
Good Luck riunisce al MAXXI, per la prima volta, diciotto dei venti cenotafi – sculture innalzate a memoria degli “scomparsi” e realizzate in legno, ottone e terra – prodotti dall’artista a partire dal 2010 e un cospicuo gruppo di ultima realizzazione, che completa il progetto. Tutti sono stati concepiti per essere dispersi e conservati separatamente: la loro collocazione finale disegnerà una nuova mappa dei luoghi d…

Forum Nazionale di Scultura Contemporanea

Immagine
Promosso dal Club Unesco "Carrara dei Marmi" con la collaborazione di Laboratori Artistici Nicoli, Sito Messaggero di una Cultura di Pace Unesco.
Mission: Questa iniziativa è volta ad aprire una discussione, un forum su quali siano le modalità, i materiali e gli indirizzi più vivaci di sperimentazione sulla scultura contemporanea così come viene condotta oggi dai giovani attivi sul territorio nazionale. Una giuria di altissimo profilo composta da esperti del settore scelti fra artisti, critici e giornalisti della stampa specializzata sarà chiamata a vagliare e discutere progetti ed opere presentati in fase di candidatura.
Candidatura: I partecipanti devono risultare regolarmente immatricolati in una delle Accademie di Belle Arti presenti sul territorio nazionale, statali e non statali se legalmente riconosciute. Possono inoltre partecipare ex studenti delle Accademie d’arte, statali e non, quando legalmente riconosciute, che non abbiano superato il trentesimo anno d’età. Il …

Il corpo offeso secondo Phlippe Berson, Michele Ciacciofera, Gaetano Costa, Olivier de Sagazan, Thibault Delferiere, Simona D’Amico, Roberto Fontana, Cesare Inzerillo, Kali Jones, Isa Kaos, Paolo Madonia, Simone Mannino, Nicola Pucci, Giulia Ravazzolo, Nino Russo e Tino Signorini.

Immagine
"Il corpo offeso" è la mostra d'arte contemporanea che si tiene presso lo spazio espositivo dell'Associazione "Le Mosche" di Palermo dal 26 aprile al 24 maggio 2015 a cui partecipano gli artisti: Phlippe Berson, Michele Ciacciofera, Gaetano Costa, Olivier de Sagazan, Thibault Delferiere, Simona D’Amico, Roberto Fontana, Cesare Inzerillo, Kali Jones, Isa Kaos, Paolo Madonia, Simone Mannino, Nicola Pucci, Giulia Ravazzolo, Nino Russo e Tino Signorini.
Ideata e curata da Salvo Ferlito, la mostra, che si avvale del contributo dell’architetto Giuliana Di Gregorio dell’associazione Le mosche in merito all'allestimento, verrà verrà inaugurata domenica 26 aprile alle ore 19 e potrà essere vista fino al 24 maggio, ogni giorno, dalle ore 17 alle 20, su prenotazione (tel. 3357724095).
"Il corpo umano reso nella sua dimensione più realistica e impietosa. Nessuna edulcorazione, nessun cedimento a piacevolezze di maniera, nessuna concessione a mode o a tendenze:…

Il volto e la figura nell’arte italiana contemporanea.

Immagine
Si inaugura a Milano, quest'oggi sabato 25 aprile 2015 alle ore 17.00, presso lo Spazio E e lo Spazio E2 Alzaia Naviglio Grande 4 e a seguire presso lo Spazio Libero 8, Alzaia Naviglio Pavese 8, la mostra organizzata da Zamenhof Art intitolata " Dramatis Personae. Il volto e la figura nell’arte italiana contemporanea", a cura di Virgilio Patarini e già presentata a Piacenza al complesso architettonico museale Ricci Oddi all'inizio di aprile.
In mostra quadri e fotografie di 20 artisti selezionati, provenienti da tutta Italia: Giovanna Bassi, Roberto Cardone, Vito Carta, Anna Castoro, Angelo Conte, Amos Crivellari, Daniela Da Riva, Mario D’Amico, Alfredo Di Bacco, Carolina Ferrara, Max Gasparini, Laura Longhitano Ruffilli, Annalisa Mori, Nino Ninotti, Maria Luisa Ritorno, Tina Saletnich, Donatella Sarchini, Massimo Sottili, Luciano Valensin, Lyudmilla Vasilieva.
La mostra sarà visitabile dal 25 aprile al 1° maggio 2015 dal martedì al sabato dalle 15 alle 19 e la domeni…

Hero a Firenze. Omaggio al David: Antonio Pio Saracino interpreta Michelangelo

Immagine
Si inaugura lunedì 4 maggio nel cortile della Galleria dell’Accademia, e resterà visibile fino al prossimo 20 settembre (prima di essere trasferita all’Expo di Milano) Hero, personalissima interpretazzione del David di Michelangelo per opera dell’architetto e designer Antonio Pio Saracino, pugliese d’origine ma che da oltre un decennio vive e lavoraa New York
L’opera sarà la star di un evento espositivo – “Hero a Firenze. Omaggio al David: Saracino interpreta Michelangelo” – promosso dalla stessa Direzione della Galleria dell’Accademia, in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia a Washington D.C. e Pmg Italia, sponsorizzato da Gem Group e visibile insieme alla mostra “L’arte di Francesco. Capolavori d’arte italiana e terre d’Asia dal XIII al XV secolo” con il prezzo del biglietto d’ingresso al museo.
La preview di “Hero” e la presentazione dell’iniziativa espositiva avverranno durante la conferenza stampa di lunedì 4 maggio alle ore 11 nella Tribuna del David, Galleria dell’Accademi…

Alla Galleria Lo Magno in mostra lo sconfinato linguaggio delle forme e dei colori di Irina Ojovan

Immagine
Dal  3 maggio al 6 giugno la Galleria Lo Magno (Via Risorgimento 91-93) presenta una personale dell’artista moldava Irina Ojovan, a cura di Arianna Piermattei (“Irina Ojovan”, vernissage domenica 3 ore 19,00; visite: da martedì al sabato, ore 10.00- 13.00 e 16.00-20.00.) Nelle sue operre (circa venti quelle in mostra, tra oli su tela e serigrafie) la Ojovan costruisce spazi di colore, forme perfette, composizioni astratte, in cui si coglie il folklore stilizzato degli ornamenti della tradizione moldava, ma anche l’origine, il passato, la cultura e il contemporaneo dell’arte. 
«Ad osservare le opere della Ojovan – scrive Arianna Piermattei, critica d’arte, a proposito della mostra - non si può non passare per le reminescenze dell’Espressionismo astratto di Rothko o del movimento del Colorfield. La strada inaugurata dalla rivoluzione dell’astrazione e della liberazione dal legame oggetto-sua riconoscibilità […] si è mossa sulla linfa dilagante di quell’albero di mondrianiana memoria che…

Al MAMbo un focus all'interno della Collezione Permanente dedicato a Bruno Pinto

Immagine
Dal 25 aprile al 24 maggio 2015, il MAMbo dedica a Bruno Pinto un focus all'interno della Collezione Permanente.
Venerdì 24 aprile alle ore 18.00 è previsto un incontro con l'artista alla presenza di Lorenzo Sassoli de Bianchi, di Gianfranco Maraniello - rispettivamente Presidente e Direttore dell'Istituzione Bologna Musei – e del Magnifico Rettore dell'Università di Bologna, Ivano Dionigi


In occasione di questo speciale evento espositivo, Lorenzo Sassoli de Bianchi dona al MAMbo il dipinto Il ceppo, un olio su tela del 1966, particolarmente significativo nell'evoluzione della ricerca di Pinto. Nell'allestimento il dipinto è affiancato da altri quattro lavori degli anni Novanta e Duemila, che in qualche modo lo riprendono e lo rielaborano. Ad anticiparli, non solo cronologicamente, troviamo La prima natura morta (1953), che già mostra una matericità e una densità costruttiva che ritroveremo in seguito. Completano il focus alcuni lavori più recenti e uno slides…

La sfida del nuovo Whitney Museum di New York

Immagine
Conto alla rovescia sulla home di whitney.org , il sito della newyorchese pinacoteca d'arte moderna e contemporanea: Un contatore segna giorni, ore, minuti e pure i secondi mancanti all'inaugurazione della nuova sede - progettata dal genovese Renzo Piano - che avverrà il 1 Maggio.
La Whitney Museum dopo cinquant'anni lascia l'edificio sulla 75sima Strada e si trasferisce al supertrendy Meatpackinh District : "Nessuno al Whitney può indovinare che cosa ci riservi il futuro, di sicuro quando riapriremo , dopo essere stati chiusi per mesi, il museo sarà più "open" possibuile", ha dichiarato Adam Weinberg, direttore della vecchia... e della nuova sede. E c'è da crederci, se pensiamo ai 422 milioni di dollari costata e ai 4600 metri quadri di spazi utili (più del doppio della storica sede , firmata a suo tempo da Marcel Breuer...che non è stato certo un architettuccio di provincia, Piano permettendo).
Impressionante è la cifra che il nuovo edificio d…

Il Remake di Lorenzo Madaro sull'arte contemporanea degli ultimi cinque anni

Immagine
Critici d’arte, storici dell’arte, artisti storicizzati e giovani promesse ormai consolidate nel panorama nazionale e internazionale, collezionisti, mercanti, galleristi, direttori di museo: Remake (pp. 115, A100 Edizioni) vuole rappresentare una sintesi panoramica – che in quanto tale non pretende esaustività alcuna – su alcune realtà e situazioni che si sono affacciate in Italia, e in Puglia soprattutto, nell’ultimo quinquennio. 
In alcuni casi si tratta di analisi e cronache in presa diretta, nate durante il lavoro giornalistico dell’autore, collaboratore dell’edizione pugliese di Repubblica; ci sono poi i dialoghi con alcuni artisti – Francesco Arena, Luigi Antonio Presicce, Mat Collishaw, Costas Varotsos, Sarah Ciracì, Fernando De Filippi, Kengiro Azuma, Hidetoshi Nagasawa –, di cui Madaro ha seguito il percorso in diverse OCCASIONI, per poi giungere a veri e propri resoconti di alcune rassegne espositive visitate negli ultimi anni in diverse città e ai testi che hanno accompagna…

La rivoluzione sottovoce di Bruno Munari alla Galleria Drago Artecontemporanea

Immagine
“Stiamo facendo una rivoluzione, ma attenzione, diciamolo sottovoce, potrebbero sentirci. Un bambino creativo diventerà un adulto, una persona libera, una persona pericolosa…”.
È questa tensione che caratterizza l’opera e la vita di Bruno Munari, sia nelle opere più concettuali che in quelle che più direttamente si rivolgono a quel territorio magico che sta tra l’arte e la didattica per bambini. La ricerca, la curiosità, la semplificazione, guardare le cose da nuovi punti di vista (l’arcobaleno di profilo), sono tutte caratteristiche dell’artista e del didatta. L’arte ci fa guardare al mondo come bambini ma trasforma anche i bambini in adulti consapevoli.
Munari è figura leonardesca che come pochi altri nella storia ha dato un contributo fondamentale in diversi campi del sapere: le arti visive e il design, l’illustrazione e la pubblicità, la didattica e l’editoria.  La mostra cerca di puntualizzare proprio l’aspetto “plurale” della ricerca di Munari. Saranno infatti esposte le Macchine…

Al via le iscrizioni per il corso base di Fotografia del maestro Francesco De Napoli

Immagine
Al via le iscrizioni per il Corso Base di Fotografia del maestro Francesco De Napoli . Il corso si sviluppa in 12 lezioni di 2 ore ciascuna per un totale di 24 ore. Nel corso vengono affrontati tutti gli aspetti della tecnica fotografica di base per un uso consapevole del mezzo. Vengono inoltre esaminati gli aspetti linguistici legati all’utilizzo della fotocamera indirizzati a sviluppare uno sguardo personale.
Di seguito il programma: 
- SERA: inizio lunedì 18 maggio 2015 alle 20,30 - massimo 12 partecipanti.

- Si terrà tutti i lunedì e i giovedì dalle 20,30 alle 22,30 - docente: Francesco De Napoli.

Costo del corso: 250,00 euro (dilazionabili in 2 rate)


- POMERIGGIO: inizio martedì 19 maggio 2015 alle 17,30 - massimo 12 partecipanti.

- Si terrà tutti i martedì e i venerdì dalle 17,30 alle 19,30 - docente: Francesco De Napoli.

Costo del corso: 250,00 euro


- MATTINO: inizio lunedì 11 maggio 2015 alle 11,00 - massimo 12 partecipanti.

- Si terrà tutti i lunedì e i giovedì dalle 11,00 a…

La sfida dell’immaginazione in atto a RossoCinabro

Immagine
Da dove parte l’immaginazione? L’arte contemporanea, a volte, è davvero sperimentale: fa uso dei supporti più particolari e inaspettati per trovare il giusto, e forse anche provocatorio, modo di esprimersi. Talvolta a vedere certi lavori spesso si resta spiazzati. Ma forse è necessario accogliere la provocazione dell’artista e apprezzare l’intento che sta dietro a quello che ci propone. Parte proprio dall’immaginazione priva di confini questa arte alla portata di tutti. 
Dal 18 al 30 aprile RossoCinabro presenta una selezione di opere dei seguenti autori contemporanei: Giovanna Fabretti, Simona Fiandri, Chiara Gini, Roberta Lioy, Fiorella Manzini, Stefano Mariotti, Serafina Orgallo, Federico Pisciotta, Roberto Re, Daniela Rebecchi, Paolo Remondini, Tiziana Rufo, Alfio Sacco, Catia Sardella, Diego SeconettiSecone, Lucia Simone, Mario Tonino, Monica Valeri
a cura di Cristina Madini
RossoCinabro Via Raffaele Cadorna, 28 00187 Roma rossocinabro.com  tel.06 60658125
opening ore 18:00 visitabile …

L'artista Manlio Chieppa a rappresentare la Puglia a "L'Arte italiana dalla terra alla tavola. Dipinti e sculture dal '900 ad oggi" per Expo 2015

Immagine
Artisti pugliesi in una mostra che si apre a Mantova per l'Expo 2015. Si tratta dell'esposizione "L'Arte italiana dalla terra alla tavola. Dipinti e sculture dal '900 ad oggi", che s'inaugura domenica nelle Sale dell'ottocentesca "Casa Museo Sartori" a Castel d'Ario (Mantova) e andrà avanti fino al 31 maggio 2015.
Centotrentatre artisti, con un'opera ciascuno; rappresentativi di tutte le aeree geografiche del Paese, di diverse generazioni, coinvolti nella piena libertà di linguaggi, espressioni e tendenze, lungo i molteplici impulsi di relazioni e contesti culturali di provenienza, sul vasto, vario ed unificante tema.
Fra i protagonisti prescelti, a rappresentare la Puglia, l'artista Manlio Chieppa, di Bari, con l'opera inedita, eseguita per l'evento, dal titolo "Ulivo saraceno" (Made in Puglia) 2015, tecnica mista e legno marino (cm 47 X 36).
"Una visione di una "solarità" tutta mediterranea, che…

Il Confine di Kristina Milakovic alla Galleria 54 Arte Contemporanea di Molfetta

Immagine
Sabato 18 aprile, alle ore 19:00, presso la Galleria 54 Arte Contemporanea, Molfetta (Ba) verra' inaugurata - alla presenza dell'artista -  la mostra personale “Confine” di Kristina Milakovic.
Kristina Milakovic plasma lo spazio della tela ricreando memorie di paesaggi introspettivi in cui elementi ambientali e architettonici si fondono in organismi plastici atemporali. L’artista crea una realtà altra in cui si consuma, senza mai raggiungere risoluzione, una lotta costante tra quello che è e quello che lei vorrebbe che fosse, tutto si crea sotto l’impulso di emozioni bipolari e tutto si distrugge, lì dove ogni sensazione è lecita, lì dove tutto è possibile, lì dove la sua essenza può tradursi in semplici tocchi di rosso. Le sue opere sono spesso formate da corpi distinti impossibilitati a congiungersi, come il ponte spezzato sancisce il disfacimento di una rete di relazioni così i suoi paesaggi spogli ma essenziali vengono catturati nella loro natura effimera. Quello che Kris…

Jennifer Lopez e la storia ad immagini del suo vestito verde

Immagine
Finalmente (?) rivelata l'origine del potente motore di ricerca Google Image Search. Non lo avremmo mai immaginato :  Google Image Search nacque grazie al "vestito verde" indossato ai Grammy Awards nel 2000 dalla bella e brava Jennifer Lopez.


Lo ha dichiarato in una recente intervista su Project Syndacate l'amministratore delegato di Google, Eric Schmidt : "Quando Google fu lanciato la gente era incredula nel poter trovare praticamente tutto digitando semplicemente qualche parola chiave anche se quello che vedevi era alquanto grezzo : una pagina di testo interrotta da massimo dieci link blu. Il vestito verde di Jennifer Lopez  segnò la svolta, catturando l'attenzione del mondo intero: Gli utenti - continua Schmidt nella sua dichiarazione - volevano le immagini di quel vestito, che in poco tempo divenne l'oggetto più cercato in rete: così, il motore di ricerca si adeguò. Inizialmente, non esisteva un modo diretto per dare agli utenti ciò che volevano, ovv…

Special Guest - Quarantaseiesimo contest internazionale dedicato a designer e appassionati di arredamento

Immagine
Al via da oggi Special Guest, il quarantaseiesimo contest internazionale - rivolto a progettisti di tutto il mondo - lanciato da Formabilio, il brand italiano di arredi, lampade e complementi di arredo che sostiene l’eco-design condiviso e made in Italy e promuove i progetti di designer e aspiranti tali attraverso concorsi online.
Arredi e complementi ispirati allo stile, al modo di essere e di agire di un personaggio storico, famoso, di fantasia. Che sia un tavolino per la Regina Elisabetta, un settimanale per Lady Gaga, una seduta per Snoopy, una libreria per Leonardo da Vinci, un comodino per Willy Smith, un servomuto per il Grande Gatsby o l’attaccapanni per il Papa, pensa ad un progetto per il tuo ospite speciale evitando le ovvietà. Affronta il tema con un piglio degno del miglior Designer e proponici un’interpretazione del tema ben ragionata, motivata e originale. Presentaci il tuo progetto di design, fa che sia una sorta di homage e ricordati di dirci il nome della Guest Star …

Speech about the Sun

Immagine
Mercoledì 8 aprile - oggi -  dalle 18 alle 21, la galleria Davide Gallo presenta la prima personale in Italia dell’artista Ana Mazzei, dal titolo “Speech about the Sun”.
Nata a San Paolo del Brasile nel 1980, Ana Mazzei nel suo lavoro spazia attraverso media e materiali: installazioni audio, video, oggetti in cemento, legno, feltro, alla ricerca di forme che siano sempre più allusive, anziché rappresentare oggetti dall’identità apertamente dichiarata. Un rapporto con la percezione, che pone lo spettatore nella condizione di dover interpretare l’oggetto, più che leggerlo o decodificarlo. Ad Ana Mazzei interessa l’arte per l’arte… la combinazione degli elementi, lo spostamento quasi impercettibile di un oggetto rispetto ad un altro, l’ambiguità della forma, una certa combinazione cromatica, o l’assenza del cromatismo, nel nero, nel grigio, nella superficie della materia lasciata nuda, senza vernice. Però, al visitatore che deve necessariamente trovare un filo narrativo, possiamo eventua…

Simona Bertolotto, Femina - solo show

Immagine
Femina”, solo-show di Simona Bertolotto, è il secondo appuntamento della rassegna CLOSETOFASHION: il progetto espositivo, a cura di Francesca Canfora, che coinvolge vari artisti, la cui ricerca ha affinità con il mondo della moda secondo diverse prospettive. 
Come la moda sconfina sempre di più nel campo delle arti visive, proponendo abiti scultura in cui la ricerca formale giunge sino a comprometterne la funzione, così l’arte contemporanea ormai attinge senza esitazioni dal linguaggio espressivo proprio del fashion e della pubblicità di moda. Una contaminazione reciproca è in atto, tanto spiazzante da confondere le idee – è arte, è moda, è fotografia d’arte o un’immagine pubblicitaria? - quanto feconda, poiché sono le continue ibridazioni tra le differenti discipline a generare gli esiti più originali e interessanti.
Manti e decori floreali, pose sensuali e sguardi languidi: sono ninfe contemporanee, quelle disegnate da Simona Bertolotto, a rievocare ed esaltare una femminilità oggi…

Chiusure e aperture pasquali dei musei e delle gallerie civiche di Pordenone

Immagine
Domenica di Pasqua, 5 aprile, tutte le strutture museali e le gallerie d’arte del Comune di Pordenone saranno chiuse, e così sarà anche per pasquetta, lunedì 6 aprile, ad eccezione della Galleria d’arte moderna e contemporaneaArmando Pizzinato, che sarà aperta nel pomeriggio dalle 15.30 alle 19.30. 
Una visita alla Galleria,  situata nel parco Galvani che accoglie anche il roseto del Mira, magari da raggiungere in bicicletta permetterà dunque sia di stare all’aperto in mezzo alla natura, sia di apprezzare le mostre in corso, che sono ben tre e abbracciano pittura, scultura e fumetto: il tutto a km Zero, a pochi passi dal centro cittadino. Rimangono allestite infatti fino al 19 aprile le mostre “Virgilio Guidi. Il destino della figura, “Luigi Vettori. Un’eredità spezzata” e “Il Mantello di carta”. 
Virgilio Guidi. Il destino della figura” curata da Toni Toniato e Casimiro Di Crescenzo presenta una significativa selezione di quadri e sculture di quello che fu non solo uno dei protagoni…