Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2011

CONCORSO UP_nea ’12 - SEZIONE ARTI VISUALI

Immagine
Sono aperte le iscrizioni alla I edizione del concorso Up_nea ’12, dedicato alle Arti Visive e promosso da nudoecrudo teatro-Suburbia Residenza Teatrale in collaborazione con Fabbrica Borroni, centro per la promozione della giovane arte italiana con sede a Bollate, Milano.
Dopo la chiusura del bando Up_nea ’12 rivolto alle compagnie teatrali professioniste, l’Associazione nudoecrudo teatro-Suburbia Residenza Teatrale bandisce un concorso allo scopo di promuovere e valorizzare la giovane arte italiana. La collaborazione con Fabbrica Borroni, sede della prima sessione di esposizione, rende il concorso un’occasione reale di visibilità pubblica e confronto con operatori del settore.

Venti artisti avranno la possibilità di esporre un’opera di repertorio e di illustrare il proprio progetto artistico per la realizzazione di un’opera che sviluppi il tema del bando, Fabula, all’interno di una mostra collettiva presso Fabbrica Borroni. In questa sede verranno scelti dieci progetti che saranno r…

Il Diavolo e l' Acquasanta alla Galleria d'Arte URSI

Immagine
Da un'idea di Livio Violanti una mostra d'arte bi-personale di Leonardo Basile e Giuseppe De Sario, dal 10 al 20 dicembre 2011, presso la Galleria d'Arte URSI in via Vitale Giordano a Bitonto. Vernissage: Sabato 10 alle ore 19.00.  Presentazione con degustazione.

"'Black and White', 'Dolce e Salato', 'Acqua e Fuoco'. Ergo: Basile e DeSario, due artisti talmente diversi che sembrerà alquanto insolito vederli insieme in una mostra bi-personale. Lo so... ma la mia passione per entrambi mi ha portato a creare questo evento artistico dove il visitatore certo non si annoierà, sballottato tra la poesia di Giuseppe De Sario e le cromie geometrico-astratto di Leonardo Basile.
Alternanza di emozioni e sensazioni molto diverse, ma solide e sincere, scaturiscono dalla visione dei dipinti di questi due artisti, posti in un contesto unico. Da questo nasce il titolo della mostra: Il Diavolo e l'Acquasanta, ma chi dei due sia l'uno o l'altro non giud…

L'ULTIMO QUADRO DI GIAN PAOLO LAZZARINI AGLI ORTI BORROMAICI

Immagine
Domenica 4 Dicembre 2011 agli Orti Borromaici - raffinato ambiente in prossimità del Fiume Ticino e nella città storica di Pavia, impegnato ad un uso turistico culturale e di ristoro - sarà inaugurata la Mostra "L’ultimo quadro" di Gian Paolo Lazzarini a cura di Flavia Chieregati.
Una panoramica del percorso artistico dell'artista ispirato da due figure di grande rilievo: Kafka e Morlotti. Il mondo poetico del primo, scrittore collegato alle affascinanti atmosfere metafisiche dei racconti e romanzi, il secondo, pittore conterraneo, ha dato un impulso straordinario per la rappresentazione di affascinanti paesaggi nei colori della istintualità e delle emozioni.

Poi la svolta con l’incontro che ha modificato i suoi rapporti con la cultura e le sue immaginifiche rappresentazioni: la frequentazione dei corsi di Silvio Ceccato allo IULM di Milano. La cibernetica applicata al modello mentale in modo tanto innovativo e coinvolgente, consentendogli di esprimere nuove ipotesi in a…

Lo strano caso CLEDOLP

Immagine
A Bari - dal 3 dicembre 2011 al 3 gennaio 2012 - una mostra d'arte presso la Galleria NINNI ESPOSITO arte contemporanea. Espongono gli artisti: Luca Coser, Piero Di Terlizzi, Paolo Laudisa, Paolo Lunanova, Massimo Orsini e Gianfranco Pagnelli.
"… 2 dicembre, una delle tante notti.
Un vento più forte del solito si fa strada disegnando linee cariche di energia visiva fra i rami degli alberi del viale di fronte al palazzo in pieno centro… fischiando fra i cardini delle grandi finestre del balcone in alto… sembra creare nell’istante delle chiare musiche di un tempo antico, dolci e allo stesso tempo sinistre, quasi presagio d’imminente inizio.
Lo sbattere continuo delle persiane apre con violenza le finestre del balcone della sala centrale della galleria… in quel centro della città che in alcuni momenti dell’anno sembra vivere ancora in una bellezza che non è sempre di questo tempo, rievocando frammenti e profumi del secolo scorso. Sono le tre di notte. Buia, fredda. Uno strano sens…

Il Nuovo Millennio di Carla Accardi

Immagine
«Nuovo Millennio» è il titolo augurale per questi lavori realizzati da Carla Accardi negli ultimi vent'anni : un gruppo di opere, alcune delle quali - come «Al di là di ogni esempio» del 2000, e «Nelle ombre sui muri» del 2005 - di intenzioni e di dimensioni davvero notevoli, mostrano la vitalità creativa ed espressiva di un'artista che percorre da protagonista la scena italiana ormai da più di cinquant'anni. L'omaggio che la galleria intende farle con questa mostra - in omaggio anche all'ormai lunghissimo rapporto che lega gallerista e artista - sottolinea appunto l'attualità della sua ricerca, che in questi ultimi anni si è liberata di ogni concettualismo - senza però dimenticarne le origini - per approdare a una felice stagione dove l'idea di "segno" e di forma diventa un assoluto, una guida essenziale, sia per la comprensione ideale di tutto il suo lavoro precedente, che per l'invito ad abbandonarsi a quella straordinaria "joie de vivr…

Illuminando la città di Lecce

Immagine
La città di Lecce per la prima volta diventa protagonista di un importante evento di arte contemporanea site-specific, che premia l’iniziativa coraggiosa di due giovani curatrici salentine, impegnate attivamente, con l’aiuto delle istituzioni, nel rinnovamento culturale del territorio leccese.
A cura di Ilaria Caravaglio e Chiara Miglietta, e organizzata dalla loro Associazione Culturale “AttivArti”, la manifestazione “Illuminando Lecce”, dal 3 dicembre 2011 all’8 gennaio 2012, vedrà collocate nelle strade principali della “Firenze del sud”, otto installazioni luminose di artisti affermati e di giovani emergenti. 

L’evento vanta il patrocinio e il sostegno della Regione Puglia - Assessorato alle Politiche Giovanili e Cittadinanza Sociale, la collaborazione e il patrocinio del Comune di Lecce - Politiche Giovanili, e i patrocini della Provincia di Lecce, dell’Accademia di Belle Arti di Lecce, dell’Università del Salento, del Ministero per i Rapporti con le Regioni e per la Crescita Ter…

IDENTITA' E INTERCULTURA

Immagine
Il Centro Culturale ARIANNA in collaborazione con il Comune di Striano (NA), l'Istituto Comprensivo A. D'Avino, l' O.N.G. Comunità Promozione Sviluppo di Castellammare di Stabia (NA), l'Associazione “Logos” di Trecase (NA), le sedi di Arianna a Dakar (Senegal) e Bujumbura (Burundi) e l'Ecole de peinture de Poto Poto Brazzaville ( CONGO), organizza la 3 ^ Rassegna d'Arte Internazionale “Identità e Intercultura” presso il Museo Civico della Città di Striano (NA).

Identità e Intercultura è un progetto educativo teso a promuovere la pace, il rispetto dei diritti umani e a coniugare locale e globale, identità e differenze, entro un percorso di formazione del cittadino planetario come persona.



REGOLAMENTO

Art. 1 Destinatari
 Alla Rassegna possono partecipare artisti di qualsiasi nazionalità e religione, senza limiti di età, operanti in qualsiasi campo artistico.

Art. 2 Tema - stili
 La tematica è libera e personale , sono ammesse tutte le forme delle Arti Visive: scul…

Azusa Itagaki e la sua Casa di bambola

Immagine
Mostra fotografica dell'artista giapponese, curata da Claudia Attimonelli ed allestita da Alessandro Bucci, presso "Fabrica Fluxus Art Gallery" a Bari, dal 25 novembre al 5 dicembre 2011 . Trenta foto e due docu-video, inseriti in un ambiente domestico all’interno del quale il visitatore si muove come se stesse attraversando la casa di uno dei collezionisti di Love Dolls ritratti dalla fotografa.
Quando aveva 3 anni i suoi genitori le regalarono una casa di bambole. L' amava perché era il posto dove le sue bambole potevano continuare a vivere da sole quando non potevo essere con loro, circondate dai loro effetti personali, i loro amici, le cose che erano loro care, invece di essere solo messe a dormire in una scatola di scarpe sotto il suo letto.
“Casa di Bambola” è una ricerca artistica su i maggiori collezionisti di Real Dolls, ovvero di bambole in silicone, da non confondere con le ben più famose bambole gonfiabili, note come Sex Dolls. Le bambole di lusso in silic…

SVETLANA OSTAPOVICI è "In/NATURA/le"

Immagine
La fotografia digitale inventa paesaggi plausibili dall' ’impatto sstravolgente. Le nuove nature del mondo tra reale e artificiale. Visioni estreme come atto di responsabilità per un “altro” futuro. A cura di Gianluca Marziani , a Palazzo Collicola Arti Visive di Spoleto, una mostra di Svetlana Ostapovici dal 20 novembre 2011 al 21 gennaio 2012

Svetlana Ostapovici rispetta le urgenzer iconografiche dell’opera, tutto il suo percorso è una sfida di equilibri e contaminazioni, una tensione costante per amalgamare messaggio e forma finale, senza che uno prevalga mai sull’altro. Non era facile visto il medium prediletto: la fotografia. Ancor meno facile quando la tecnica digitale costruisce paesaggi altri che inventano una seconda realtà sulla base del mondo concreto. Le immagini provocano reazioni, sfidano lo sguardo con le loro vertigini urlanti. Si vestono di epidermidi solide che vibrano con lo stridore vivo di pietre, metalli, legni, plastiche…
La natura urla la sua sofferenza e l…

Guido Corazziari è “Mooolto… Personale”

Immagine
S’inaugura venerdì 18 novembre alle ore 19.30 presso l’Associazione Culturale BLUorG, la mostra “Mooolto… Personale” di Guido Corazziari, a cura di Anna D’Elia.
L’esposizione riunisce le ultime produzione dell’autore barese, dipinti ad acrilico dal forte impatto coloristico. Corazziari in quest’ultimo ciclo rafforza il rapporto tra, l’immagine “Pop”, l’icona, i miti del quotidiano e dei mass-media e, tramite il camouflage pittorico-compositivo, sovrappone e moltiplica, confonde e riporta per associazioni o discordanze i rapporti semiologici tra le immagini, creando spesso cortocircuiti visivi, ma anche veri e propri dialoghi e racconti. La mostra resterà aperta al pubblico sino al 10 dicembre 2011.
Associazione Culturale Galleria BLUorG - BARI Inaugurazione 18 novembre ore 19.30 Dal 18 novembre al 10 dicembre 2011 Dal lunedì al sabato, ore 10.00 – 13.30 17.00 – 20.30 Per Informazioni: BLU orG, Via M. Celentano 92/94 70121 Bari. Tel.: +39 080/9904379

Le strade del sogno di Beppe Francesconi

Immagine
Venerdì 18 novembre alle 18 s'inaugura la terza mostra itinerante dell'artista Beppe Francesconi dal titolo"Le strade del Sogno" nella Galleria Linea d'Arte di Bari (via De Rossi 83). Fino al 2 dicembre 2011

L'arte di Beppe Francesconi - come scrive il critico Riccardo Ferrucci - si caratterizza per una notevole accentuazione dei motivi fantastici, una visione che rispecchia i territori del sogno, con una creatività fuori dagli schemi ordinari. La sua pittura trova nei colori azzurri e rossi, solari, i temi più congeniali, alternati a dei suggestivi notturni, dove un cielo pieno di stelle diventa fondale ideale per magiche apparizioni e misteriose evocazioni. La strada fantastica permette all'autore toscano di raggiungere un sentimento di fuga e leggerezza, una rievocazione raffinata del mondo. Gli elefanti, i rinoceronti, i cavalli alati sono simboli di una prevalenza di motivi giocosi, di una visione favolistica, una natura guardata con stupore, attrave…

Mangianti e mangiati

Immagine
Mostra personale di Pietro De Scisciolo da sabato 19 novembre 2011 al 3 dicembre 2011 presso ADSUM Artecontemporanea a Terlizzi. Il vernissage è previsto alle ore 19,00  con una presentazione di  Luigi Dello Russo e una performance dell’attore Pietro Matarrese.
"De Scisciolo si rivela, in questa  sua opera “Mangianti e mangiati”, un artista che mescola narrazione eversiva e saggio morale. E cosa vuole comunicarci questa installazione complessa ma affascinante, sarcastica ma etica, violenta ma civile... e proprio per questo   a suo modo opera di valore  assoluto?
Quale significato concettuale ha questa installazione-performance  in cui si mescolano wagnerianamente scultura tradizionale ed oggettuale moderna, video-art e musica jazz, azione teatrale e saggio letterario? Cosa evidenzia questa visione di elementi interagenti, così volti a rappresentare la realtà contemporanea? Una realtà senza possibile speranza di mutamento? Il tema è la regressione dell' umanità  ad una condizi…

BACK HOME

Immagine
Mostra dì arte contemporanea a cura di Marilena Di Tursi e Antonella Marino dal 12 novembre (al 30 dicembre 2011) a Bari presso il  Complesso Santa Scolastica, in Via Venezia.
S’inaugura il 12 novembre 2011 a Bari, nel complesso monumentale di Santa Scolastica, il progetto di arte contemporanea dal titolo “Back Home” a cura di Marilena Di Tursi e Antonella Marino, promosso dalla Provincia di Bari – Assessorato alla Cultura col sostegno della Regione Puglia e del Comune di Bari. La mostra offre uno spaccato esemplare del lavoro delle ultime generazioni di artisti pugliesi impegnati in esperienze di linguaggio intermediale che hanno acquisito prestigio e notorietà andando a vivere ed operare fuori dal proprio contesto di origine. Rossella Biscotti, Pierluigi Calignano, Sara Ciracì, Massimo Grimaldi, Deborah Ligorio, Luigi Presicce, sono autori ormai molto affermati nell’ attuale panorama artistico nazionale ed internazionale. Hanno accettato l’invito a “tornare a casa” con proprie opere …

Le QUESTIONI PERSONALI di LUCA GIOVAGNOLI

Immagine
"Questioni personali", questo il titolo della mostra di Luca Giovagnoli in programma allo SPAZIO APULIA presso Palazzo Barone Ferrara in Corso Vittorio Emanuele II N. 102/A a Bari. Con vernice giovedì 10 novembre alle ore 18.30, la rassegna, che raccoglie circa quaranta opere dell'artista riminese, si concluderà il 2 dicembre alle ore 20.00
Luca Giovagnoli nasce a Rimini nel 1963, città dove vive e lavora. Ma il suo rapporto con la città di Milano si è sempre più intensificato, tanto che oggi, artisticamente, è la sua seconda città. Nel suo lavoro si coglie forte l’aspetto narrativo, anche se per lo più si tratta di opere quasi astratte, concettuali. Nei suoi quadri affiorano reliquie di anatomie meccaniche, segni, parole, figure, elementi da collocare in un villaggio mentale che l’artista riesce a cogliere pur essendo questi elementi estranei a ciò che comunemente l’occhio inquadra.

Rimini è la fonte principale della sua ispirazione. Come afferma l’artista: “Rimini è una…

DESTROY LINEAR TIME

Immagine
Esposizione personale di Costantino Ciervo al 'dispari&dispari project' di Reggio Emilia.
Costantino Ciervo - a distanza di oltre cinque anni dalla installazione/performance "Profit" con la quale ha investigato il rapporto dialettico tra la necessità del profitto nel mondo finanziario e la natura antagonista della biosfera umana che si oppone allo sfruttamento - torna a Reggio Emilia negli spazi di "dispari&dispari project" per mostrare un inedito progetto mediale di grande attualità sul tema del potere economico e politico del capitalismo in relazione alle sempre più importanti tecnologie della comunicazione e ai movimenti di liberazione in generale.
Il concetto della mostra diventa evidente attraverso i lavori esposti. L'opera centrale consiste in un'imponente torre a forma di antenna che ‘trasmette' su otto canali audio/video sincronizzati, mediante parabole satellitari, una conferenza surreale e intrisa di ‘saggezza machiavellica'…

Vincenzo Mascoli - Mi Me Si

Immagine
Personale di Vincenzo Mascoli dal 3 novembre al 15 gennaio 2012 presso il Teatro Bravò in Bari.
Dodici opere e dodici storie spezzettate e ricomposte su tavola, tela, supporti metallici, in modo gestuale, essenziale, istintivo, quasi come un flusso di coscienza che per questo fa largo uso di colori primari di forte impatto visivo: blu, rossi, gialli. Un’intera vita in un volto: esposizione totale. Con il Patrocinio di Regione Puglia, Provincia e Comune di Bari, Associazione Arcus La mostra è visitabile dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20.
Info: Via Stoppelli, 10 – Bari. Tel. 339.8903522 - 331. 6473886

Andrea Sala - L'ultima sigaretta

Immagine
Capricci contemporanei, stili e storie dal passato e materiali del presente confluiscono in una serie di lavori nuovi che strutturano lo spazio in base alle direttive dell'artista...
Se pensiamo alle tavole di Piranesi, ai suoi paesaggi, ai Capricci e all'Architettura Razionalista di Gropious e della Bauhaus, riesce difficile trovare istintivamente dei punti in comune. Eppure Andrea Sala (Como, 1976), riesce perfettamente a tradurre nei dodici lavori esposti tutte le sue influenze, dimostrandosi un artista colto, capace di produrre lavori compositi e profondi nel loro essenziale rigore formale. Nelle tre sale, Sala mette in scena una rivisitazione dei camini di Piranesi attraverso la sovrapposizione di due livelli compositivi. L'immaginario dell'artista è composto da concetti e fantasie che combaciano come tessere di un puzzle. Una di queste è la mostra "LE ARTI DI PIRANESI. ARCHITETTO, INCISORE, ANTIQUARIO, VEDUTISTA, DESIGNER” che visitò a Venezia un anno fa e n…