Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2015

Proud to be Italian - MUST HAVE : Marcello Reboani in mostra presso la Terrazza Aperol di Milano

Immagine
Ecologia, sostenibilità, pop, materia, riciclo, colore, voglia di stare insieme, savoir-vivre. Ecco le parole chiave del lavoro di Marcello Reboani in mostra, dal 30 maggio al 23 luglio 2015, presso la Terrazza Aperol di Milano.
MUST HAVE - Proud to be Italian, progetto ideato da Melissa Proietti e curato da Raffaella A. Caruso per Terrazza Aperol, in collaborazione con Listen Agency, presenta una nuova serie di MUST HAVE tutti italiani, simboli dell’Italia nel mondo, dell’ingegno e del buon gusto.
Come spiega Melissa Proietti, «L’idea nasce nel 2007 all’aeroporto di Atene, sfogliando 101 Things To Buy Before You Die di Charlotte Williamson e Maggie Davis, due giornaliste di costume. Da qui l’idea di fare una mostra sulle icone della contemporaneità».
«I MUST HAVE di Reboani – prosegue Raffaella A. Caruso –, soprattutto nella nuova serie Proud to be Italian, parlano la lingua del sogno, che non è il vorrei ma non posso ma il vorrei e ce la faccio!».
Da una delle terrazze più belle d’It…

Vivian Maier - Street Photographer

Immagine
Dal post "Mamma che Tata"  pubblicato su Equilibriarte - Al MAN di Nuoro la prima mostra in un museo italiano della “tata” più famosa d’America: 120 fotografie, 10 filmati e una serie inedita di provini a contatto.
Il suo nome non dice molto (a meno che non siate stati bambini negli anni cinquanta e su di lì, e cresciuti a New York e Chicago, e le vostre famiglie erano benestanti al punto tale da permettersi una "tata" e affidarvici) ma la sua storia personale ha ammaliato prima gli Stati Uniti ed ora conquista l'Europa: Vivian Maier, bambinaia per mestiere, fotografa per passione, ha immortalato (con la sua Rolleiflex prima e Leica dopo) la vita nelle strade delle città in cui ha vissuto senza mai far sapere la propria segreta inclinazione. Mai una mostra, neppure piccolina, mai una pubblicazione...Vivian Maier, nella sua vita, è stata un'anonima sconosciuta.
Ma ciò che ha prodotto è un archivio sterminato, con più di 150.000 negativi, una miriade di pelli…

Non c’è bellezza senza giustizia - Letizia Battaglia

Immagine
Conosciuta in tutto il mondo, con riconoscimenti a livello internazionale, da New York a Colonia, capitali mondiali della fotografia, arriva nella Nuova Galleria Civica di Montecchio la grande fotografa palermitana Letizia Battaglia con la mostra "Non c’è bellezza senza giustizia". 
Contro le mafie, attraverso la bellezza negata, fino agli Invincibili – i grandi protagonisti della cultura e dell’impegno civile che l’hanno ispirata – l’esposizione di Montecchio è un racconto autobiografico dove il sogno di libertà e giustizia che è stato il motore della sua vita e del suo agire emerge con forza: un percorso di donna e di protagonista del suo tempo, del presente dove ha vissuto cercando non solo di documentarlo, interpretarlo, ma anche di migliorarlo. 
Nella prestigiosa esposizione ideata e curata da Alberto Peruffo, con la supervisione di Giuliano Menato, saranno esposti 60 grandi immagini in bianco e nero che documentano con insondabile tecnica fotografica tragici delitti di…

FILOILLOGICA - Metodologie, indagini e congetture su comprensione/incomprensione delle intenzioni

Immagine
La galleria Orizzonti Arte Contemporanea anche quest’anno ha il piacere di presentare una mostra personale di Vania Elettra Tam. Come in “Doppia mentiS”, la mostra tenutasi lo scorso anno, anche in “FILOILLOGICA” l’artista comasca presenterà un ciclo di opere pittoriche che trattano il tema del doppio e dell’universo alternativo, sintetizzandolo ulteriormente dal punto di vista iconografico.
Se in “Doppia mentiS “ la costruzione dell’opera rispettava una visone prospettica in cui il pavimento separava il mondo di sopra da quello di sotto, nei dipinti di “FILOILLOGICA” la divisione viene rappresentata semplicemente da una riga e i fondi si svuotano, non rappresentano più ambienti casalinghi ma diventano semplici campiture piatte ritmate solamente da geometrie essenziali.
Sembra quasi che l’artista abbia tratto ispirazione da un disegno di Osvaldo Cavandoli , l’ideatore del cartone animato “la linea”, il personaggio diventato protagonista di un famoso carosello negli anni ‘70. Infatti s…

I Luoghi Comuni di Zino in mostra a Milano

Immagine
Il parcheggio multipiano di via Gorizia diventa Museo: arriva l’arte provocatoria e riflessiva di Zino, noto per il suo lavoro fatto di immagini “sgranate” e “destrutturate”.
Guerriglieri arabi e soldati cinesi, la carica erotica di donne provocanti e la violenza di un torero che sta per infilzare il toro, dittatori africani e giocatori di polo inglesi. L’arte di Luigi Franchi, in arte Zino, riflette sul “luogo comune” della società contemporanea e lo mette in discussione attraverso una rappresentazione “destrutturata”. Ad alcuni dei suoi lavori viene infatti dedicata una grande mostra personale, che aprirà i battenti il 4 giugno in un luogo davvero unico: il parcheggio multipiano di Via Gorizia a Milano, che per l’occasione si trasforma in Museo. Molto affascinante e suggestivo il luogo espositivo, dunque, per ospitare oltre 20 opere del giovane autore forte di molti successi a livello internazionale.
I temi trattati nella mostra faranno discutere: la ricerca di Zino si muove intorno a…

L’irresistibile desiderio di cadere al Centro Culturale Zerouno di Barletta

Immagine
Ancora un'esposizione 'letteraria' al Centro Culturale Zerouno che, questa volta, si lascia guidare dalle parole di Milan Kundera estrapolate da ‘L’insostenibile leggerezza dell’essere’, un romanzo basato sull' unicità della vita. Cosa c’è di unico insieme alla vita? Unico ed irripetibile insieme: l’arte. 
L’arte da sempre detiene la leggerezza di poter essere semplice e complessa insieme tra grandezza e piccolezza. Un'esposizione dedicata alla leggerezza, al lasciarsi andare guidati ‘dalle vertigini’, abbandonarsi ai desideri attraverso i gesti e toni. Ubriachi della loro debolezza artistica i protagonisti di questo evento lasciano che gli osservatori si lascino andare con i loro tratti, segno di una grande passione che li rende forti e deboli insieme. Quattro artisti grandiosi si esprimono in forma alternativa con la stessa leggerezza con cui sono venuti al mondo: semplicemente, grandemente ed unicamente. Nicolò Baraggioli, Valerio Guacci, Saverio Feligini, Barbar…

MUST HAVE tutti italiani, simboli dell'Italia nel mondo, dell'ingegno e del buon gusto.

Immagine
Ecologia, sostenibilità, pop, materia, riciclo, colore, voglia di stare insieme, savoir-vivre. Ecco le parole chiave del lavoro di Marcello Reboani in mostra, dal 30 maggio al 23 luglio 2015, presso la Terrazza Aperol di Milano
MUST HAVE - Proud to be Italian, progetto ideato da Melissa Proietti e curato da Raffaella A. Caruso per Terrazza Aperol, in collaborazione con Listen Agency, presenta una nuova serie di MUST HAVE tutti italiani, simboli dell'Italia nel mondo, dell'ingegno e del buon gusto.
Come spiega Melissa Proietti, «L'idea nasce nel 2007 all'aeroporto di Atene, sfogliando 101 Things To Buy Before You Die di Charlotte Williamson e Maggie Davis, due giornaliste di costume. Da qui l'idea di fare una mostra sulle icone della contemporaneità». 
«I MUST HAVE di Reboani – prosegue Raffaella A. Caruso–, soprattutto nella nuova serie Proud to be Italian, parlano la lingua del sogno, che non è il vorrei ma non posso ma il vorrei e ce la faccio!». 
Da una delle terr…

Happy New Art 2015 all' Associazione culturale Atelier

Immagine
L'Associazione culturale Atelier anche quest’anno propone la sua più significativa mostra collettiva intitolata Happy New Art 2015 coinvolgendo gli artisti con quali collabora da anni. Il filo conduttore è la continua ricerca della propria’ identità con il pensiero al futuro utilizzando varie forme artistiche dalla pittura, incisione, disegno, collage, istallazione. Quattordici artisti rispondono a una richiesta: cos'è la nuova arte? Qual'è futuro per l'arte? Diventerà più incisiva o più commerciale? Arriva il periodo "l'art pour l'art" oppure arte impegnata? 
Artisti : Gianna Bentivenga, Maria Pina Bentivenga, Andrea Carini, Chiara Carrer, Luca Cruz Salvati, Elisabetta Diamanti, Slavica Dragosavac, Geismar Jårg, Ana Kapor, Gianluca Murasecchi, Astrid Oudheusden, Vladimir Pajevic, Tsukamoto Yukoh, Selena Vickovic.

Happy New Art 2015 ASSOCIAZIONE CULTURALE ATELIER Roma - dal 26 maggio al 13 giugno 2015 Via Panisperna 236 (00184) +39 3284249215 , +39 333…

L.A.R.A. (L'Arte Respira Ancora) presenta il quinto appuntamento della rassegna "Spettacoli da taschino"

Immagine
Domenica 31 Maggio, presso Adsum ArteContemporanea ( Via Marconi 3/5 - Palazzo della Meridiana - Terlizzi ) h 19.00, arriva "Il cadavere squisito".
Un gioco di tela e pennelli, pastelli ecc.. che consiste nel creare un quadro con un lavoro di gruppo, in cui ogni partecipante ignora il contributo degli altri. 
Durante la performance, di cui i partecipanti all'evento saranno protagonisti, l'artista Maurizio Muscettola si occuperà di introdurre la serata e di coinvolgere il pubblico con un racconto che si svilupperà nel corso dei vari appuntamenti: la storia dei colori. Il primo colore scelto è il BLU!  
Le opere verranno infine assegnate tramite sorteggio.                                                                                     
SPETTACOLO + APERITIVO: €5
(Richiesta la prenotazione)
Per info e prenotazioni: 338 2738604
laraingrosso@gmail.com

Con + per il Nepal l'Arte contemporanea a sostegno delle popolazioni terremotate

Immagine
"+ per il Nepal" è un progetto culturale patrocinato dal Comune di Bari e dall’Accademia di Belle Arti di Bari, che vede gli artisti del territorio impegnati a sensibilizzare l’attenzione pubblica della città di Bari nei confronti delle popolazioni terremotate del Nepal.
Dal 27 al 30 maggio, dalle 18.00 alle 23, il Teatro Margherita ospiterà quattro giorni di arte, musica, danza, cinema e teatro. Per l’inaugurazione del 27 maggio (ore 19) verrà rievocata la tradizionale cerimonia puja con l’esibizione delle tube tibetane, per creare un legame spirituale con le anime colpite dal terremoto. Più di 100 artisti doneranno un’opera e/o presenteranno un intervento artistico, come le graphic novel disegnate dagli studenti dell’Accademia.
La raccolta fondi vera e propria si terrà in piazza Ferrarese il 27 e il 28 maggio dalle 10 alle 23. Sarà possibile partecipare facendo un’offerta in contanti oppure tramite bonifico, conto corrente postale, o paypal alla Stupa onlus, che è direttam…

Intensa mente al B&BArt museo di arte contemporanea a Collinas

Immagine
La stagione primaverile si inaugura al B&BArt museo di arte contemporanea a Collinas con la mostra “Intensa mente” che ha per protagonisti tre artisti internazionali: Paola Becerril Salcedo, Juan Baraya Gaviria e Lucía Vaca-Izurieta. L’esposizione a cura di Bianca Laura Petretto sarà presentata durante il vernissage del 23 maggio 2015 alle ore 19 con l’introduzione del videoarte “rojo intenso” di Valeria Patanè e la performance musicale di Jose Ardau chitarra . Paolo Costa, batteria . Antonello Medas, Contrabbasso . Paolo Ranuzzi, clarinetto . Maurizio Secci, chitarra.

Le artiste messicane Lucía Vaca-Izurieta, Paola Becerril Salcedo e l’artista colombiano Juan Baraya Gaviria durante il mese di maggio partecipano, presso il B&BArt Museo di arte contemporanea, a una residenza artistica curata da Bianca laura Petretto che da alcuni anni ha ideato, insieme al maestro colombiano Jaime Arango Correa, il Progetto Erranti. Si tratta di un viaggio errante per osservare e per scoprire l…

NAF Napoli Arte Fiera 2015

Immagine
NAF, un acronimo facile da ricordare, da memorizzare. NAF, come Napoli Arte Fiera, la prima mostra mercato nazionale d’arte moderna e contemporanea del Centro e Sud Italia sta per sbarcare nel capoluogo partenopeo dal 23 al 25 maggio 2015.


Napoli, città d’arte e di storia di attrazione internazionale, sarà nei padiglioni 5 e 6 della Mostra d’Oltremare il palcoscenico ideale per il debutto di un evento atteso ed inedito nel panorama artistico ed espositivo del Centro e Sud Italia.
L’obiettivo è ambizioso: fornire nei sei mila metri quadrati dell’esposizione, un panorama a 360 gradi di tendenze e orientamenti espressivi attuali.
Contaminazione e compenetrazione le parole d’ ordine: il mondo dell’ arte non sarà, infatti, presentato per ambiti distinti, territoriali, cronologici o stilistici, ma come uno scenario unico e al tempo stesso variegato, nella logica dell’ evoluzione continua che proprio l’arte suggerisce.
NAF nasce e si inserisce sulla scia di Baf, Bergamo Arte Fiera una manifestaz…

Le Rooms di Marina Leo alla Galleria d'arte contemporanea Formaquattro di Bari

Immagine
ROOMS, personale d’arte di Marina Leo - Inaugurazione giovedì 21 maggio ore 19,00 Galleria Formaquattro – Bari. 
"Le mie camere sono spazi in continua evoluzione, gli oggetti seguono il corpo, il corpo gli oggetti. Tutto si muove, tutto è in circolo insieme al mio modo di esprimere l’arte. Sulle tele il pensiero astrae la forma, può succedere che il corpo affiori diventando presenza tangibile o che il colore prenda il sopravvento sulla stessa per esprimere con incisività un’idea. Ecco che le camere diventano luoghi dove appartenere ed essere presenti a se stessi è fondamentale e dove perdersi è pura consapevolezza. "
Rooms di Marina LEO  da giovedì 21 a domenica 31 maggio 2015  Formaquattro Arte in circolo  Via Argiro 73, Bari  ore 19:00  ingresso libero  Info. 080 5612271

Tutti i Musei che non conosci e che sicuramente vorrai visitare

Immagine
Will Coldwell, giornalista del Guardian, invita a visitare in alcune capitali europee 10 musei poco conosciuti, ma non per questo meno interessanti, fra quelli inseriti maggiormente nei percorsi turistici più battuti. La classifica redatta da Will Coldwell ci porta a conoscere piccole gallerie d'arte e collezioni private che meritano per la loro bellezza d'essere visitate, con abbordabili costi d'ingresso che vanno dai 2 euro del Muzeum Karykatury di Varsavia ai 9,50 del Museo del mobile di Vienna. Ma vediamoli: Partiamo da Roma dove scopriamo la Centrale Montemartini - è stato il primo impianto di energia elettrica pubblica della Capitale - definito da Coldwell uno 'scontro' di arte industriale e archeologia (parte degli interni originali sono stati conservati e le statue neoclassiche si trovano accanto a enormi macchinari) che aggiunge "Uno spazio misterioso da esplorare e un grido lontano dai musei tradizionali della città, come quelli vaticani"; quindi a…

Almost Human (quasi umani) al BACO Project Space di Bergamo

Immagine
Quest'oggi, domenica 17 maggio 2015, BACO Project Space, luogo dedicato alla promozione e alla valorizzazione degli artisti di maggior rilievo dell’arte contemporanea italiana, inaugura Almost Human, una personale dedicata al duo artistico Alis/Filliol (Andrea Respino, Davide Genarino) attivo a Torino dal 2007. 
Alis/Filliol, selezionati da Vincenzo Trione per il Padiglione Italia alla 56^ Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia (2015), tornano in mostra a Bergamo dopo quattro anni dalla partecipazione a “Ogni cosa a suo tempo – Capitolo IV”, in occasione della quale realizzarono Mofo, la totemica figura cristallizzata nella scultura dopo un lungo processo di trasformazione reso possibile dallo studio delle infinite possibilità della forma. Nella loro ricerca artistica, che è definita da una riflessione sulle regole interne alla scultura e dalla reinterpretazione delle tradizionali tecniche di lavoro, gli artisti attribuiscono un ruolo primario alla componente …

Il cibo dell'anima

Immagine
Marco Bellomi, Giulio Belloni, Valentina Carrera, Raffaele De Francesco, Rossano Di Cicco Morra, Siberiana Di Cocco, Anna Epis, Carlo Fontanella, Silvia Gobbo,  Paolo Lo Giudice, Clara Luminoso, Marija Markovic, Italo Mazzei, Giuseppe Orsenigo, Thioro Faye e Lyudmila Vasilieva.
Dal comunicato stampa - Siamo ormai giunti al cuore di questo 2015, che tanto ha promesso all'Italia e soprattutto ai milanesi. Commercianti e albergatori sperano registrare incassi straordinari e ogni tipo di attività cerca di presentarsi al meglio per i milioni di persone che, da ogni parte del mondo, si aspettano. Milano al centro del ciclone, soprattutto in quel triste giorno di inaugurazione dell'Expo, in cui l'imbarazzo e l'umiliazione sono stati grandi: una dimostrazione di come la rabbia e la sete di distruzione siano ancora presenti in una società adolescente. D'altro canto Milano che ha fatto commuovere per quei cittadini che si sono messi spontaneamente a ripulire perché la ferita …

I fiori di Morino

Immagine
Bari, Pinacoteca “Corrado Giaquinto” I fiori di Morino
16 maggio – 30 settembre 2015 Esposizione della donazione di 13 dipinti di Pasquale Morino (Forlì 1904 – Milano 1975) accostati a opere di Onofrio Martinelli, Adriana Pincherle, Mario Mafai, Luigi Russo
presentazione al pubblico e visita guidata
domenica 17 maggio 2015, ore 10:45
nell’occasione sarà offerto ai presenti un fascicolo illustrativo della donazione la S.V. è cordialmente invitata

info tel. 0805412420-2-3-4-7      www.pinacotecabari.it

Dai Musei Civici di Reggio Emilia

Immagine

Tutte le donne di "Roma 900"

Immagine
Sensuali, eleganti, enigmatiche. Sono le donne di ROMA 900 : Violette, elegantissima, dagli occhi di smeraldo di cui nessuno conosce la vera identità, la malinconica Niccolina moglie di Amedeo Bocchi che emana luce propria sulla tela di “Nel parco”, la scandalosa sensualità della Sultana di Innocenti
Le donne sono le protagoniste indiscusse della grande mostra che la Fondazione Magnani Rocca dedica al Novecento romano. E ancora la giovinezza ambigua e silenziosa della ragazza di spalle ne "Il dubbio" di Giacomo Balla che con la sua posa inusuale sembra uscire dal nero della tela come da una Polaroid, poi l'enigmatica "Donna alla toletta" di Donghi, immortalata con le braccia alzate in una specie di rebus femminile a cui fa eco l'Afrodite di Attilio Torresini, una scultura che sembra congelata nella medesima posa senza tempo. Violette, Niccolina e le altre meritano davvero di essere viste. Accanto a loro le opere straordinarie dei più grandi artisti del…

Dal mio blog su Equilibriarte.net

Immagine
Dal blog di Leonardo Basile il 12 maggio 2015
4601 Les femmes d'Alger, NO : Non lo comprerò mai.
Avete un Picasso in casa ? Allegri, siete tornati ad essere "i più ricchi" : A New York, ieri, Christie's ha battuto il capolavoro "Les femmes d'Alger (Version O)", di Pablo Picasso, dipinto nel 1955, per la "modica" cifra di 179.365.000 di dollari ovvero (cambio alla mano) 160.276.188 euro. Si è così stabilito il nuovo record mondi... Read More... Dal blog di Leonardo Basile il 10 maggio 2015
18300 Le donne monopolizzano la Biennale di Venezia
Una di queste, Chiharu Shiota (giapponese del 1972 che da 1996 vive e lavora a Berlino e che per questa 56esima è stata chiamata a rappresentare il suo Paese) è la più... "gettonatissima",  nelle conversazioni fra giornalisti ed operatori in genere, con la sua installazione dal titolo "The Key in the Handy" e le migliaia di piccole chiavi appese ad ... Read More...