Monocromo. Il colore come destino e come profezia

Dal 20 giugno al 21 settembre 2019 Dep Art Gallery di Milano (via Comelico 40) ospita la personale di Pino Pinelli (Catania, 1938) che presenta una serie di opere realizzate tra il 1973 e il 1976, periodo in cui l'artista si dedica ad approfondire le tematiche legate alla monocromia e alle potenzialità del colore.

La mostra, dal titolo "Monocromo. Il colore come destino e come profezia" , a cura di Francesco Tedeschi, propone 13 lavori, alcuni dittici, trittici e un polittico, che si fondano sull'uso dei colori primari e in qualche caso dei complementari, e si rifanno a una lettura critica della forma-quadro, ovvero al superamento del limite del quadro, inteso come insieme di tela e telaio. Lavori che indicano già quello che sarà il suo percorso, la "rottura del quadro "prima e la "disseminazione" dopo, entrambi del 1976.

Accompagna la mostra un volume monografico (Dep Art Gallery), a cura di Francesco Tedeschi, nel quale è catalogata parte dei lavori eseguiti da Pinelli in quegli anni.



PINO PINELLI. MONOCROMO (1973-1976). Il colore come destino e come profezia
Milano, Dep Art Gallery (via Comelico, 40)
20 giugno - 21 settembre 2019


Inaugurazione: mercoledì 19 giugno 2019, ore 18.00

Orari : dal martedì al sabato, dalle 10.30 alle 19.00

Ingresso libero

Informazioni : tel. 02.36535620; art@depart.it; www.depart.it

Commenti

Post popolari in questo blog

La Forma dell’Ideologia. Praga: 1948-1989

L'età dell'innocenza nei dipinti di Claudia Giraudo alla galleria PUNTO SULL'ARTE a Varese