Sparsa animae fragmenta recolligam ovvero Raccoglierò i frammenti sparsi dell’anima

Questa mostra raccoglie il lavoro di ricerca degli ultimi cinque anni dell’artista.  Il titolo: ”Sparsa animae fragmenta recolligam” in evidente riferimento al Petrarca, indica una tappa inevitabile nel metaforico viaggio della nostra vita: il momento in cui, in conseguenza di un avvenimento traumatico, il nostro antico mondo va in pezzi e siamo chiamati a raccogliere i frammenti di ciò che resta come il frettoloso viandante  che porta con sé solo l’essenziale,  per proseguire il cammino con un fardello più lieve. La ricerca ha inizio tra lo smarrimento che frantuma anche i ricordi e il bisogno di un lento e paziente recupero delle macerie, una  ricostruzione attraverso  i “frammenti sparsi dell’anima” per ricomporre in modo nuovo, con un processo di sintesi , i  luoghi della mente.  Nuovi “Paesaggi” senza  alcun riferimento a luoghi vissuti  benché  strutturalmente simili. Sono  pensieri, sensazioni, a volte solo intuizioni. Il mezzo è sempre lo stesso: acqua pura e pigmento: l’essenziale.

Maria Bonaduce nasce a Terlizzi (Ba) nel 1955 dove lavora dal 1973, anno in cui ha terminato gli studi artistici. Da allora ha esposto in varie mostre, in Italia (Roma, Milano, Torino, Matera, Napoli, Messina, Verona, Venezia, Sondrio, Como, Piacenza, Cremona, Pisa, Bari, Siena, Reggio Emilia, Bolzano, Massa) e all’estero (Canada, Messico, Ungheria, Francia, Stati Uniti, Emirati Arabi, Bulgaria, Israele, Romania, Inghilterra). Predilige la tecnica dell’acquerello ricevendo importanti consensi internazionali. Notevole ritrattista e paesaggista, da diversi anni si dedica all’Arte Sacra con dipinti e vetrate istoriate.

Ha realizzato numerose opere pubbliche a Cascia (PR); Bari; Scutari (ALBANIA);  Capurso; Bitetto (BA); Depressa (LE); Gubbio (PR); Ostuni (BR); Terlizzi (BA); Ruvo Di Puglia; Molfetta (BA); Tricase (LE). Dal 2000 al 2014 autrice delle pergamene del prestigioso: “Riconoscimento internazionale S. Rita da Cascia”. E’ tra i fondatori nel 2007 di  ADSUM artecontemporanea.

Opere dell’artista sono esposte in permanenza presso i Musei Diocesani di Jesi (An) e  Molfetta; nelle Civiche gallerie di Tolentino, Cupra Montana e Bitonto (Ba).

Hanno scritto di lei: Giuliano Serafini, Anna D’Elia, Antonella Marino, Maria Vinella, Pietro Marino, Armando Ginesi, Bruno Munari, S.E. Felice Di Molfetta, Luigi Dello Russo.




SPARSA ANIMAE FRAGMENTA RECOLLIGAM
(Raccoglierò i frammenti sparsi dell’anima)

opere di MARIA BONADUCE

Patrocinio del Comune di Terlizzi

Vernissage domenica 20 luglio 2014 ore 20,00

Interverranno il Dott. Ninni Gemmato sindaco di Terlizzi e il dott. Vito Bernardi

Presso
ADSUM artecontemporanea
v. Marconi 5 (Palazzo della Meridiana) Terlizzi (BA)

visitabile  dal 20 luglio all’ 11 ottobre 2014

orario:
dal lunedì al sabato dalle ore 10.00-12.30 19.00- 20.30 chiusura giovedì pomeriggio e festivi
www.retearte.it - adsum.arte@libero.it Tel. 3476502478

ADSUM artecontemporanea
Ufficio stampa : Nicolò Marino Ceci – marketing: Francesco Parisi
Progetto grafico: Patrizia Ricco 
sito internet: Giuseppe Marella – foto: Salvatore Simonetti

Post popolari in questo blog

L’Accademia Teatro alla Scala e PINKSIE THE WHALE presentano un balletto ispirato a Pinksie, la balena rosa.

Nasce a Brescia un nuovo grande Festival di Fotografia.

Visita alla casa-studio di Sauro Cavallini