"BIANCA" ...... è la luce

Mostra d'arte contemporanea alla Galleria Muratcentoventidue di Bari

L'associazione culturale "Galleria Muratcentoventidue-Artecontemporanea", prosegue il suo percorso di ricerca e valorizzazione dei giovani artisti, proponendo una nuova mostra d'arte contemporanea dal titolo -sicuramente semplice ma estremamente significativo- “Bianca”.

Opera dell'artista Amparo Sard

Alla mostra partecipano sei validi ed apprezzati artisti italiani e stranieri: Marcello Cinque (nato nel 1968 a Napoli, dove vive e lavora), Daniele D’Acquisto (nato nel 1978 a Taranto, dove vive e lavora), Adriano Persiani (nato nel 1972 a Bologna, dove vive e lavora), Paolo Radi(nato nel 1966 a Roma, dove vive e lavora), Amparo Sard(nata nel 1973 a Maiorca (Spagna). Vive e lavora tra Barcellona e Maiorca) e Nele Waldert (nata nel 1962 a Düsseldorf (Germania), dove vive e lavora), nelle cui opere artistiche la presenza del colore bianco è smisuratamente significativa e suggestiva.

Il noto e stimato critico d'arte barese Lia De Venere ne è la curatrice. La rassegna è stata realizzata grazie alla collaborazione della galleria "Paola Verrengia" di Salerno e si avvale del Patrocinio della Regione Puglia (Assessorato al Mediterraneo, Pace e Attività Culturali), Provincia di Bari (Assessorato alla Cultura) e del Comune di Bari (Assessorato alle Culture).

“Il bianco è il risultato della somma (convenzionale) di tutti i colori dell’iride, ma è un mondo in cui tutti questi colori sono scomparsi; di fatto è un muro di silenzio assoluto: interiormente lo sentiamo come un non-suono. Tuttavia è un silenzio di nascita, ricco di potenzialità: è la pausa tra una battuta e l’altra di un’esecuzione musicale, che prelude ad altri suoni”: così scriveva Kandinskji .
Nel corso del secolo scorso diversi artisti hanno scelto il bianco per esprimere l’aspirazione all’assoluto, la tensione verso il sublime, la volontà di un nuovo inizio, la ricerca del grado zero dell’immagine. Da Malevic a Fontana, da Manzoni a Ryman, da Castellani a Tobey, in tanti hanno cercato in un colore non-colore la cifra espressiva più adeguata a dare sostanza concreta alla propria idea dell’arte.
Bianca presenta le opere di sei artisti contemporanei italiani e stranieri contrassegnate dalla ricerca di un’immagine, che rinunciando alle lusinghe del colore, usa linguaggi, tecniche e materiali diversi per dirci che nel candore assoluto, in realtà, sono racchiusi tutti i colori dell’iride, basta saperli vedere.
Nelle storie punzonate su piccoli fogli di carta da Amparo Sard, nelle composizioni di Paolo Radi in cui il perspex lascia trasparire la lucentezza dell’oro, nei candidi volumi di gommapiuma e plastoflex rigonfi di energia di Marcello Cinque, nei gesti quotidiani delle delicate mani di resina di Nele Waldert, nelle aggraziate figurine in porcellana sospese nel vuoto di Adriano Persiani, nei luminosi ritratti realizzati da Daniele D’Acquisto sovrapponendo piccoli frammenti di carta, a guardar bene, non c’è il vuoto, la morte, il nulla, ma il pieno, la vita, il tutto." - Testo a cura della curatrice della mostra, Lia de Venere




La galleria ha aderito alla "Giornata del Contemporaneo", manifestazione indetta dall’Associazione Musei d’Arte Contemporanea Italiani (AMACI) con l'intento di promuovere l’arte contemporanea in Italia. La quinta edizione della Giornata del Contemporaneo si terrà il 3 ottobre, giorno appunto della inaugurazione della mostra, che potrà essere visitata fino al 5 dicembre.

"Muratcentoventidue-Artecontemporanea" è un'associazione culturale nata nel 2006 per iniziativa di Emanuele Gonnella, Angela Gonnella e Lello Gelao per promuovere e valorizzare la ricerca artistica e diffondere la conoscenza dell'arte contemporanea, in particolare per offrire più spazio ai giovani e alla sperimentazione artistica, con l'intento di favorire la crescita di una creatività artistica giovanile, promuovendo esperienze che utilizzano nuove tecniche e nuovi materiali, come video, fotografia digitale, installazioni, assemblaggi, apparecchi elettronici e ntant'altro.

Per ulteriori informazioni:
Ass. Culturale Muratcentoventidue via Murat,122/b
cell. 393.8704029//392.5985840
info@muratcentoventidue.com
www.muratcentoventidue.com

Commenti

Post popolari in questo blog

L’Accademia Teatro alla Scala e PINKSIE THE WHALE presentano un balletto ispirato a Pinksie, la balena rosa.

Nasce a Brescia un nuovo grande Festival di Fotografia.

Visita alla casa-studio di Sauro Cavallini