The Icon: Barbie.

All'anagrafe risulta iscritta come Barbara Millicent Robert, ma per le mie due nipotine, Asia e Morena, e per tutte le bambine che ne hanno avuta o ne hanno una, è semplicemente Barbie. E a questa bambola bionda di 56 anni, che al mondo conoscono tutti, il Mudec, il Museo delle Culture di Milano, dedica la mostra 'Barbie. The Icon', una retrospettiva a tutti gli effetti e con tutti i crismi, dal 28 ottobre al 13 marzo 2016

Un'icona mondiale che in più di mezzo secolo è riuscita ad eliminare frontiere linguistica, culturale, sociale e antropologica, e a rappresentare ben 50 nazionalità diverse... Altro che Marilyn, qui non parliamo di leggenda, ma di una eterna icona vivente.

La retropsettiva prodotta da 24 Ore Cultura - Guppo 24 ore e curata da Massimiliano Capella racconterà la vita di questa 'donnina' che è riuscita ad interpretare le trasformazioni estetiche e culturali in mezzo secolo, facendo centinaia di carriere, andando pure sulla luna, coprendo il ruolo di ambasciatrice Unicef, indossando un miliardo di abiti per 980 milioni di metri di stoffa... mai rimanendo uguale a se stessa.

La mostra si dipanerà in cinque sezioni e verrà preceduta da una sala introduttiva, 'Who is Barbie', dove si troveranno i sette pezzi iconici e rappresentativi per decadi, dal 1959 ad oggi, oltre la time line, le curiosità, i numeri e il making of globale di Barbie, per sapere tutto ma proprio sulla bambola più amata dalle bambine.

da Equilibriarte.net

Post popolari in questo blog

L’Accademia Teatro alla Scala e PINKSIE THE WHALE presentano un balletto ispirato a Pinksie, la balena rosa.

Nasce a Brescia un nuovo grande Festival di Fotografia.

Visita alla casa-studio di Sauro Cavallini