Mayra Stella Mastromarino in azione_inform_azione.

azione_inform_azione” è il titolo della mostra personale di Mayra Stella Mastromarino a cura di Francesco Paolo Ruggiero, che dal 12 al 20 ottobre 2013 si terrà a Valenzano (BA).
Un progetto sulla città di Bari, un vero e proprio assedio, che punta al coinvolgimento del pubblico attraverso lo straniamento visivo. Per il primo di ottobre (a dodici giorni dal vernissage della sua personale) infatti, attraverso l’uso di social network e siti web, è stato promosso un evento dove le pagine dei ‘falsi diari’, vengono installate nei pressi del Teatro Petruzzelli, del Teatro Margherita e alle spalle della Sala Murat. Sono pagine che chiedono al pubblico collaborazione, chiedono curiosità: LOCALIZZA. TROVA. STRAPPA. SCRIVI. CHIEDI.

Si sta come d’autunno
 ‘l’albiri peddunu i fogghi’


Il lavoro di Mayra Stella Mastromarino si snoda in una ricerca analitica e compulsiva sulla natura, ma non si ferma a questo, la utilizza come strumento e mezzo per poter parlare di se, attraverso ‘falsi diari’ e ‘falsi profili’.

Azione_inform_azione, termina con “Si sta come d’autunno – ‘l’albiri peddunu i fogghi’” il 12 Ottobre presso Atelier12, dove con un’installazione l’artista coinvolge diversamente il pubblico integrandolo negli stessi diari.

Veni l’autunnu
 scura cchiù prestu
 l’albiri peddunu i fogghi
 e accumincia ‘a scola

Sparunu i bummi
 supra a Nunziata
 ‘n cielu fochi di culuri
 ‘n terra aria bruciata


Fogli come foglie e come soldati: è un albero,  è un fungo – atomico.

Due diari di due adolescenti: una ragazza e un militare, quello di lei più esplosivo di quello di lui, un ‘foco di culuri’, (direbbe Battiato) a lui, rimangono poche parole, e pochi colori quelli della terra e della guerra… aria bruciata.

Vernissage : 12.10.2013 h. 20.30
Finissage: 20.10.2013 h. 20.30

Atelier 12 Valenzano (Ba) , via brandonisio n°24

Commenti

Post popolari in questo blog

L’Accademia Teatro alla Scala e PINKSIE THE WHALE presentano un balletto ispirato a Pinksie, la balena rosa.

Nasce a Brescia un nuovo grande Festival di Fotografia.

Visita alla casa-studio di Sauro Cavallini