Le Donne Perdute di Gino Covili

Dall'otto al 20 novembre 2013 presso Palazzo D'Accursio, a Bologna, si terrà la mostra di Gino Covili "Donne Perdute", che concentra la sua attenzione artistica sulle donne di vita con stile marcatamente espressionista.
Interverranno all'inaugurazione: la presidente del Consiglio Comunale di Bologna Simona Lembi, la presidente della Commissione assembleare per la Parità Roberta Mori e la critica e storica dell'arte Manuela Bartolotti.
 
"Donne perdute e ritrovate. Con un’anticipazione s’intende portare alla luce e far conoscere una raccolta inedita di Gino Covili, realizzata a più riprese negli anni ‘70 e in qualche modo “eccentrica” non solo all’interno del corpus pittorico del maestro, ma anche nel panorama artistico nazionale.
Le 96 opere delle “Donne Perdute” (per lo più tecnica mista su carta e di medie dimensioni), per la loro tematica (prostitute e bordelli), ma soprattutto per l’esecuzione e lo stile con il quale sono state realizzate, si staccano prepotentemente dal resto della produzione di Gino Covili, mantenendo solo il comune denominatore dell’attenzione empatica dell’artista verso i personaggi ai margini, i reietti, gli sfruttati, oltre all’indiscussa energia segnica, il ductus grafico di sensibilità vangoghiana.
Covili, con una modernità stilistica ed espressiva sorprendente per un autodidatta abituato a raffigurare per lo più il mondo rurale, si smarca definitivamente dalla definizione approssimativa e vacua di “naïf”, per rientrare a pieno titolo nell’orbita espressionista e addirittura portarsi, con certe deformazioni grottesche e insoliti tagli prospettici, ad anticipare il realismo olandese e i più interessanti artisti contemporanei." - Manuela Bartolotti

CON IL PATROCINIO DI
Regione Emilia-Romagna Assemblea Legislativa, Commissione per la promozione di condizioni di piena parità tra donne e uomini - Comune di Bologna
IBC Istituto Beni Artistici Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna
 
PROGRAMMA
 
- 8 NOVEMBRE ore 18:00 - Vernissage: "Donne Perdute"
Inaugurazione del ciclo inedito di un inaspettato Gino Covili che concentra la sua attenzione sulle donne di vita con stile marcatamente espressionista.
Interverranno: la presidente del Consiglio Comunale di Bologna Simona Lembi, la presidente della Commissione assembleare per la Parità Roberta Mori e la critica e storica dell'arte Manuela Bartolotti.
- 15 NOVEMBRE ore 18:00 - Presentazione di: "Terre Animali Uomini. Cosmografie di Gino Covili"
Un libro e un Interprete fuori dagli schemi per attraversare l'opera visionaria di Covili, il suo impulso cosmografico, i luoghi e i giorni, la resistenza poetica.Matteo Meschiari esplora come un cartografo del Nuovo Mondo un terreno selvatico abitato da esseri e storie che non invecchiano.
- 20 NOVEMBRE ore 18:00 - Finissage: "Creature di sangue caldo e nervi"
L'universo poetico di Covili si apre ad accogliere voci di donne che si aprono al mondo. Uno sguardo sulla poesia contemporanea femminile, attraverso le letture di Francesca Serragnoli e Mariadonata Villa.
 
Gino Covili - Donne Perdute
PALAZZO D'ACCURSIO
Bologna - dall'otto al 20 novembre 2013
Piazza Maggiore 6 (40121)
+39 051203120 , +39 051261208 (fax)
www.comune.bologna.it

Commenti

Post popolari in questo blog

L’Accademia Teatro alla Scala e PINKSIE THE WHALE presentano un balletto ispirato a Pinksie, la balena rosa.

Nasce a Brescia un nuovo grande Festival di Fotografia.

Visita alla casa-studio di Sauro Cavallini