I Capricci di Michelangelo Pistoletto alla Galleria GINOMONTI arte contemporanea di Ancona

Pistoletto fa a meno di orpelli e abbellimenti, inscrivendo nelle sue famose lastre specchiate, l'uso di un corsivo quasi infantile, colorato, smaliziato.

La Galleria GINOMONTI arte contemporanea di Ancona presenta la mostra di Michelangelo Pistoletto, Capricci. Si tratta di una delle rare occasioni in cui sono raccolte in un unico spazio espositivo le opere appartenenti alla serie dei Capricci realizzata dal Maestro piemontese nel 2011.

“Capriccioso”, in arte, musica, e architettura, è storicamente sinonimo di fantasia, libera invenzione, stravaganza. Forte dell’impostazione concettuale che da sempre ne ha contraddistinto la poetica, Michelangelo Pistoletto si misura con questo genere a modo suo: facendo meno di orpelli e abbellimenti, anzi, all’opposto, riducendolo all’affermazione tautologica, semplicemente inscrivendolo nelle sue famose lastre specchiate, ma senza perdere quella frivolezza irrinunciabile che chiaramente percepiamo nell’uso di un corsivo quasi infantile, colorato, smaliziato. Variazioni minime che seguono l’estro del momento, i capricci di un Maestro dell’arte del secondo Novecento.

Gino Monti Arte Contemporanea
Piazza del Plebiscito, 38 Ancona
i pomeriggi dal martedì al sabato dalle 17 alle 19:30; venerdì e sabato anche di mattina, dalle 10:30 alle 13:00
ingresso libero

MICHELANGELO PISTOLETTO
dal 21/11/2015 al 18/12/2015

Post popolari in questo blog

L’Accademia Teatro alla Scala e PINKSIE THE WHALE presentano un balletto ispirato a Pinksie, la balena rosa.

Nasce a Brescia un nuovo grande Festival di Fotografia.

Visita alla casa-studio di Sauro Cavallini