ITALIA POP : l'arte negli anni del boom

Dal 10 settembre 2016 la Fondazione Magnani Rocca ospita una grande mostra sulla Pop Art italiana, composta da circa ottanta opere provenienti da importanti istituzioni pubbliche e prestigiose collezioni private. 

Un percorso che racconta la nascita e la diffusione della“via italiana” alla Pop Art, un fenomeno artistico pienamente in sintonia con le esperienze contemporanee di Stati Uniti ed Europa, ma anche capace di sviluppare un linguaggio completamente nuovo.

In mostra artisti come Mario Schifano, Tano Festa, Renato Mambor, Fabio Mauri e poi Franco Angeli, Umberto Bignardi, Mario Ceroli, Giosetta Fioroni, Sergio Lombardo, Cesare Tacchi, Claudio Cintoli dalla capitale. I milanesi Valerio Adami, Lucio Del Pezzo, Emilio Tadini, Antonio Fomez, i torinesi Piero Gilardi, Aldo Mondino, Michelangelo Pistoletto, i toscani Roberto Barni, Adolfo Natalini, Gianni Ruffi, Roberto Malquori, oltre al grande Domenico Gnoli.

Un’occasione unica per ammirare, oltre a tanti dipinti che ben documentano la complessità del movimento Pop, i coloratissimi animali in metacrilato di Gino Marotta, le sculture di Pino Pascali, i legni di Mario Ceroli, la “Prima televisione a colori” di Gianni Ruffi che dialogano con gli arredi e i capolavori della Fondazione, in un sorprendente confronto tra il mondo classico e la cultura popolare degli anni Sessanta.
Accompagnano le opere in mostra alcuni significativi pezzi di design dell'epoca, oltre a rimandi all’editoria e alla discografia, che permettono allo spettatore di immergersi appieno nel clima culturale del periodo, momento cruciale di svecchiamento della cultura italiana in chiave internazionale, al confronto diretto con la nuova cultura di massa.

ITALIA POP l'arte negli anni del boom
10 settembre — 11 dicembre 2016 
Fondazione Magnani Rocca, Mamiano di Traversetolo – Parma.
Mostra e catalogo a cura di Stefano Roffi e Walter Guadagnini.
Editore del catalogo: Silvana Editoriale
www.magnanirocca.it



Post popolari in questo blog

L’Accademia Teatro alla Scala e PINKSIE THE WHALE presentano un balletto ispirato a Pinksie, la balena rosa.

Nasce a Brescia un nuovo grande Festival di Fotografia.

Visita alla casa-studio di Sauro Cavallini