Citizen-Gate: da Trieste a Pirano per unire i confini attraverso l’arte

Venerdì 27 marzo dalle ore 18 in Piazza Cavana,  i triestini potranno partecipare all’inaugurazione dell’opera d’arte contemporanea Citizen-Gate. Citizen-Gate è un ‘installazione interattiva, creata dall’artista giuliano Joshua Cesa, fruibile 24 ore su 24, dalle 18.00 del 27 al 29 marzo, presso la storica Piazza Cavana e in contemporanea nella Piazza Tartini di Pirano. 

Citizen-Gate rappresenta un varco che idealmente collega la città italiana con quella slovena: i visitatori dell’installazione saranno invitati ad entrare nella stessa opera, e utilizzare il varco spazio – tempo per venire in contatto con i cittadini della  pizza di Pirano.

La scelta di Pirano e Trieste non è casuale” spiega l’artista Josua CesaLegate da vicende storiche comuni risalenti alla Prima Guerra Mondiale, anche se solo per pochi giorni, queste due città saranno di nuovo unificate, grazie a quest’opera che vuole far riflettere sul concetto stesso della parola “confine””. Citizen-Gate regala allo spettatore la possibilità di “essere il confine”, con un punto di vista nuovo e una riflessione che mira a guardare con occhi diversi gli eventi del  conflitto 14 – 18, e come essi abbiano determinato la nostra storia.

Citizen-Gate è parte di “B#Side”, rassegna artistica e culturale orientata sui retaggi che dalla Grande Guerra sono giunti a noi. Attraverso un ricco calendario di eventi, conferenze, laboratori, “B#Side” vuole rivolgersi ad un pubblico eterogeneo, fatto anche e soprattutto di giovani. Il progetto, che ha visto il finanziamento della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e Partner di spessore come il National World War 1 Museum at Liberty Memorial ( Kansas City, U.S.A.), il Padiglione Biennale Slovenia e Centro Espositivo AplusA e Villa Manin, giunge finalmente nella capitale del territorio giuliano.

L’organizzazione Io Deposito è promotrice e organizzatrice di Citizen-Gate e di B#Side e proprio attraverso diverse espressioni artistiche ha cercato di raccontare la Grande Guerra a 100 anni dal suo inzio. 

“Le arti contemporanee sono uno strumento che ben può rappresentare i retaggi del conflitto 14/18 e rendere possibile una riflessione su ciò che ad oggi è rimasto alle nuove generazioni” spiega Chiara Isadora Artico, ideatrice del progetto – “Vogliamo che questa sia un’occasione per tutte le generazioni per affrontare una riflessione su quello che è successo qui un secolo fa”.

Il 27 marzo, dopo l’inaugurazione e il brindisi di rito, gli spettatori potranno assistere alla performance teatrale sperimentale di Vincenzo e Tosetto e Alessia Cacco, dedicata alla scoperta dei significati della parola “confine”.

CITIZEN-GATE – PROGRAMMA E INAUGURAZIONE
27 marzo – inaugurazione in Piazza Cavana
Ore 18.00: apertura di Citizen Gate e del ponte satellitare con Pirano. Sarà presente l’artista Joshua Cesa, ideatore dell’istallazione.

Ore 19.00: perfomance di teatro sperimentale di e con Vicenzo Tosetto e Alessia Cacco. 
L’installazione Citizen-Gate rimarrà poi aperta 24h su 24 nei giorni di sabato 28 e domeica 29 marzo.

La rassegna B#Side e l’installazione Citizen-Gate sono state finanziate dalla Regione Autonoma  Friuli Venezia Giulia.

Tra i numerosi partner, patrocinanti ed enti collaboratori del progetto B#Side, il Comune di Trieste, il Comune di Pirano (Slovenia), Il National World War 1 Museum at Liberty Memorial (Kansas City, U.S.A.), AplusA – Centro espositivo Sloveno e Padiglione Biennale Slovenia- Turismo FVG, On Stage, Associazione Interculturale Etnoblog, Limes – Rivista Italiana di Geopolitica – Studio Mark, Imagazine, Forum Associazioni Familiari FVG

Per informazioni 
E mail: press@iodeposito.org
Tel: +39 3490526136
Web: www.iodeposito.org

Post popolari in questo blog

L’Accademia Teatro alla Scala e PINKSIE THE WHALE presentano un balletto ispirato a Pinksie, la balena rosa.

Nasce a Brescia un nuovo grande Festival di Fotografia.

Visita alla casa-studio di Sauro Cavallini