Intensa mente al B&BArt museo di arte contemporanea a Collinas

La stagione primaverile si inaugura al B&BArt museo di arte contemporanea a Collinas con la mostra “Intensa mente” che ha per protagonisti tre artisti internazionali: Paola Becerril Salcedo, Juan Baraya Gaviria e Lucía Vaca-Izurieta. L’esposizione a cura di Bianca Laura Petretto sarà presentata durante il vernissage del 23 maggio 2015 alle ore 19 con l’introduzione del videoarte “rojo intenso” di Valeria Patanè e la performance musicale di Jose Ardau chitarra . Paolo Costa, batteria . Antonello Medas, Contrabbasso . Paolo Ranuzzi, clarinetto . Maurizio Secci, chitarra.


Le artiste messicane Lucía Vaca-Izurieta, Paola Becerril Salcedo e l’artista colombiano Juan Baraya Gaviria durante il mese di maggio partecipano, presso il B&BArt Museo di arte contemporanea, a una residenza artistica curata da Bianca laura Petretto che da alcuni anni ha ideato, insieme al maestro colombiano Jaime Arango Correa, il Progetto Erranti. Si tratta di un viaggio errante per osservare e per scoprire l’arte che vive nella quotidianità, per rendere semplice e fruibile a tutti l’opera d’arte contemporanea, testimonianza tangibile del mondo presente.

Il progetto Erranti, a cui aderiscono gli artisti in mostra al B&BArt, si ispira al nomadismo intellettuale, cimentandosi nell’impresa di far dialogare l’estetica e la poetica con la necessità di dare un valore globale all’artista e alla sua opera, inserendo il concetto del valore economico come valore estetico. Essere artista significa anche produrre beni di natura intellettuale e materiale. Le opere degli artisti si propongono, senza perseguire mercati collaudati, in forma diretta a un pubblico che può stabilire un dialogo reale con l’artista per scoprire che “l'arte forma e informa, stimola e insegna a sentire.” Che l’arte produce non solamente idee, ma forme, oggetti, cose che portano e trasportano memoria, significati necessari. Errante è chi vaga da un luogo a un altro, che non si ferma su qualcosa di preciso. Errante evoca l’errore. Al B&BArt museo di arte contemporanea transitano artisti erranti su strade comuni, reali o virtuali, che accettano di sbagliare, per questo, umani e riconoscibili. Non celebrità irraggiungibili, ma persone che vivono praticando un mestiere speciale, quello dell’arte.

Per questo, Paola Becerril Salcedo, Juan Baraya Gaviria Lucía Vaca-Izurieta, incontrano, creano, dialogano e scambiano esperienze artistiche e umane con Valeria Patanè, i performers musicisti, Bianca Laura Petretto e gli appassionati, i curiosi, i distratti, le persone che per piacere, per noia, per simpatia partecipano in modo attivo al dialogo dell’arte contemporanea. 

INTENSA MENTE è quindi un luogo dell’intensità e del pensiero.

Come la bellezza della quercia della savana fiorita su uno spazio onirico blu, dipinta dalle mani di Lucía Vaca-Izurieta. Opere che conoscono nuovi cammini e cambiamenti, sradicate e profondamente ingenue. Nascono dall’esperienza errante dell’artista che ha attraversato le Ande del sud America, le montagne dell’Ecuador, ha vissuto in Costa Rica e in Colombia e ha portato con se il “circolo dei saggi”, gli alberi e la natura possente e vivifica, insieme ai ritratti delle persone amate. 

Come la forza invisibile del passato che Juan Baraya ricerca in modo ossessivo nelle macchine. Dipinge le immagini che affiorano dalla sua infanzia, la stazione di Honda, la sua città natale, le macchine di ferro e le barche a vapore che scivolavano sul Rio Magdalena. I suoi sono treni possenti che trasportano memorie attraverso tecniche e colori che incontrano la luce, il dettaglio della forma e l’armonia della pennellata. 

Come la forma che diviene pretesto per plasmare il colore nelle opere pittoriche di Paola Becerril. L’artista ha un legame molto intenso con il suo Maestro Jaime Arango Correa per la ricerca appassionata di materiali che divengono simbolo. Nutre un amore speciale per la carta antica fatta a mano dove ritrova il segno profondo delle sue radici, della cultura messicana. Il filo e la struttura della carta conferiscono un senso di umanità, il suo candore, per l’artista, rappresenta la spiritualità e l’intreccio l’imperfezione.

Intensa Mente è un magico gioco dove il virtuosismo pittorico e la passione per l’espressione materica incontra significati condivisi che appartengono alle persone, idee comuni forti e autentiche che cercano, in una erranza fisica e intellettuale l’incontro con l’altro. 

La mostra si può visitare per appuntamento dal 24 Maggio al 30 giugno 2015


Post popolari in questo blog

L’Accademia Teatro alla Scala e PINKSIE THE WHALE presentano un balletto ispirato a Pinksie, la balena rosa.

Nasce a Brescia un nuovo grande Festival di Fotografia.

Visita alla casa-studio di Sauro Cavallini