NAF Napoli Arte Fiera 2015


NAF, un acronimo facile da ricordare, da memorizzare. NAF, come Napoli Arte Fiera, la prima mostra mercato nazionale d’arte moderna e contemporanea del Centro e Sud Italia sta per sbarcare nel capoluogo partenopeo dal 23 al 25 maggio 2015.



Napoli, città d’arte e di storia di attrazione internazionale, sarà nei padiglioni 5 e 6 della Mostra d’Oltremare il palcoscenico ideale per il debutto di un evento atteso ed inedito nel panorama artistico ed espositivo del Centro e Sud Italia.

L’obiettivo è ambizioso: fornire nei sei mila metri quadrati dell’esposizione, un panorama a 360 gradi di tendenze e orientamenti espressivi attuali.

Contaminazione e compenetrazione le parole d’ ordine: il mondo dell’ arte non sarà, infatti, presentato per ambiti distinti, territoriali, cronologici o stilistici, ma come uno scenario unico e al tempo stesso variegato, nella logica dell’ evoluzione continua che proprio l’arte suggerisce.

NAF nasce e si inserisce sulla scia di Baf, Bergamo Arte Fiera una manifestazione che, grazie al suo consolidamento in ambito espositivo, per il riconosciuto affinamento delle proposte, confermato dall’incremento dai galleristi presenti e da un pubblico sempre più qualificato, ha avviato da oltre un decennio, un virtuoso processo evolutivo.

Baf, è infatti, riconosciuta come una delle più affermate e prestigiose realtà nazionali di settore, come ad ogni edizione, conferma il crescente numero di visitatori e il prestigio degli espositori.

Sotto la direzione artistica di Sergio Radici e con il rinnovato supporto di Promoberg, Baf ha fatto del dialogo tra moderno e contemporaneo una sua cifra stilistica ed organizzativa che ha saputo distinguersi nel tempo con format innovativi tesi alla ricerca e all’innovazione, frutto di una interazione sinergica che vede il coinvolgimento delle più rappresentative gallerie italiane, insieme alle principali istituzioni e personalità del sistema dell’arte.

Una consolidata realtà che ora trova si intende replicare nella Mostra d’Oltremare, con un importante rafforzamento dell’obiettivo: fare di Naf un’opportunità di cultura e di investimento nell’arte che possa coinvolgere nei giorni di apertura un numero considerevole di operatori, visitatori, investitori e collezionisti provenienti dall’Italia e dall’estero.

Espositori, selezionati tra le più importanti e rinomate gallerie d’arte nazionali, e tra i migliori artisti italiani e stranieri, offriranno a tutti gli appassionati un’ antologia di opere di altissimo livello, che faranno di Naf una galleria d’arte, un proscenio museale installato negli spazi della Mostra d’Oltremare.

I visitatori di Naf avranno l’opportunità di addentrarsi in percorsi visivi inediti spaziando tra le più importanti correnti artistiche, ammirando capolavori indiscussi fino ad approdare all’arte di attualità e alle inedite sperimentazioni degli artisti contemporanei, sorprendenti ed emozionanti.

Un evento atteso ed inedito che, attraverso una penetrante ed incisiva campagna di promozione e comunicazione sui principali organi di informazione nazionale e di settore, saprà catalizzare per lo spirito innovativo, un’attenzione trasversale capace di attirare l’attenzione dei media ed attrarre un segmento di pubblico nuovo e interessato.

NAF sarà il paradiso napoletano-terrestre dell’arte contemporanea, perché «non c’è via più sicura per evadere dal mondo che l’arte, ma non c’è legame più sicuro con esso che l’arte», come scriveva Goethe in «Le affinità elettive».

Post popolari in questo blog

L’Accademia Teatro alla Scala e PINKSIE THE WHALE presentano un balletto ispirato a Pinksie, la balena rosa.

Nasce a Brescia un nuovo grande Festival di Fotografia.

Visita alla casa-studio di Sauro Cavallini