Il De re aedificatoria di Annalisa Fulvi a Rivaartecontemporanea di Lecce

"La città come teatro delle trasformazioni culturali e sociali è un tema iconografico ricorrente fin dalla fine del diciannovesimo secolo. Prima le visioni dinamiche dei futuristi, poi gli squarci silenti delle periferie di Sironi hanno trasformato il landscape urbano in un vero e proprio genere. 

La ricerca di Annalisa Fulvi è incentrata sull’analisi delle trasformazioni (non solo urbane, ma anche naturali) attraverso la rilevazione di spazi e ambienti in continua metamorfosi. 

Partendo dall’osservazione della realtà, e in particolare dall’analisi delle strutture culturali che la definiscono, costruisce una pittura ambiguamente sospesa tra astrazione e figurazione. Una pittura affastellata, in cui si sommano elementi realistici e pattern geometrici, fughe prospettiche e icone segnaletiche. 

L’artista opera sulla superficie della tela stratificando interventi pittorici e serigrafici, creando, così, un’originale alternanza di elementi caldi e freddi, di apporti grafici e gestuali che alterano la continuità spazio-temporale della rappresentazione. " - Testo a cura di Ivan Quaroni

Titolo mostra De re aedificatoria                  
A cura di Ivan Quaroni
Artista Annalisa Fulvi - Nata a Milano nel 1986. Vive e lavora  a Milano
Sede rivaartecontemporanea
Via Umberto I 32 Lecce
Catalogo in galleria
Inaugurazione Sabato 16 Maggio ore 19,30
Durata dal 16 Maggio al 18 Luglio 2015
Orari da martedi a sabato  10,00-13,00 / 18,00-21,00
Contatti e info
danilo@rivaartecontemporanea
+393337854068

Post popolari in questo blog

L’Accademia Teatro alla Scala e PINKSIE THE WHALE presentano un balletto ispirato a Pinksie, la balena rosa.

Nasce a Brescia un nuovo grande Festival di Fotografia.

Visita alla casa-studio di Sauro Cavallini