Valerio Adami

da ANSA - La carriera artistica di Valerio Adami viene ripercorsa in una mostra retrospettiva, aperta dal 22 settembre al 12 novembre presso la Fondazione Marconi a Milano. Sono esposte 70 opere che partono dai primi anni Sessanta, quando Adami, nato nel 1935 a Bologna, iniziò ad affermarsi a Milano.

Nato artisticamente nel clima della Pop Art, soprattutto della scuola di Andy Warhol e Roy Liechtenstein, Adami è sempre rimasto legato alla realtà, espressa anche in visione fumettistica, ma inserendovi personaggi, ambienti e oggetti interpretati con intrecci surreali e colori acrilici netti, senza sfumature. Non ha neppure trascurato di rivolgersi talvolta ad ispirazioni letterarie e filosofiche. Tra le opere più significative di questa mostra figura "L'uovo rotto" (1964), dal cui guscio non esce però il solito pulcino, bensì un'auto Rolls-Royce rossa. Del 1976 è un altro grande dipinto: "Studio per un disegno d'après Glas", ispirato ad un testo del filosofo francese Jacques Derrida.


 VALERIO ADAMI 
Fondazione Marconi Arte moderna e contemporanea
Via Tadino 15 - 20124 Milano
tel. 02 29 41 92 32 - fax 02 29 41 72 78
info@fondazionemarconi.org - www.fondazionemarconi.org
Inaugurazione: 21 settembre 2016 dalle ore 18,00
Durata della mostra: 22 settembre - 12 novembre 2016

Commenti

Post popolari in questo blog

L’Accademia Teatro alla Scala e PINKSIE THE WHALE presentano un balletto ispirato a Pinksie, la balena rosa.

Nasce a Brescia un nuovo grande Festival di Fotografia.

Visita alla casa-studio di Sauro Cavallini