Ronak Moshiri - Rumi

Le opere di Ronak Moshiri ci mostrano oggi storie passate, antiche, velate dalle nebbie del tempo che avvolgono le figure protagoniste del racconto filosofico ed estetico di questa pittrice.

L’immaginario dell’artista Persiana ha ormai invaso il panorama contemporaneo seducendo numerosi appassionati d'arte attratti dall'abile tratto di spatola con cui la pittrice dona corpo a quelle visioni che ci trasportano verso un orizzonte lontano, sconosciuto, permettendoci di varcare un poco la soglia dei misteri che lo avvolge. Volti che appaiono tra nubi di colore, abbracci nostalgici, espressioni distaccate rivolte verso dimensioni a noi invisibili, animali fuggevoli dalle forme avviluppate quasi i loro corpi fossero fumo, perché la natura di questi soggetti è fatta di sogno, espressività; è quindi una materia che non ha un corpo terreno nella sua essenza ma diviene concreto grazie alla mano di Ronak Moshiri che funge da medium tra il sensibile e il visibile. 

Tutto questo immaginario forte di un’estetica originale e consolidata non è però frutto di una intuizione o percezione qualsiasi, ma è il risultato di una ricerca approfondita che parte da una riflessione introspettiva e si estende a un’indagine complessa che affronta l’esterno in ogni sua dimensione temporale: la tradizione, la contemporaneità fuggevole e il futuro incerto.


Ronak Moshiri - Rumi
a cura di Giovanni Faccenda e Deborah Petroni
GALLERIA WIKIARTE
Bologna - dall'undici al 23 marzo 2017
Via San Felice 18 (40122)
+39 3297135233
info@wikiarte.com
www.wikiarte.com

Commenti

Post popolari in questo blog

L’Accademia Teatro alla Scala e PINKSIE THE WHALE presentano un balletto ispirato a Pinksie, la balena rosa.

Nasce a Brescia un nuovo grande Festival di Fotografia.

Visita alla casa-studio di Sauro Cavallini