II° Piano Art Residence 2017

Domenica 13 agosto 2017 dalle ore 19:00 in Via Murat Art Container a Palagiano (Ta), l'associazione Z.N.S.project, in collaborazione con l'artista Cristiano Pallara, e Galleria RivaArteContemporanea, invitano la collettività, gli addetti ai lavori, artisti, creativi, curatori e giornalisti in occasione di OPEN STUDIO | "II° Piano Art Residence 2017", evento conclusivo del primo step di residenza con Annalisa Macagnino, Francesca Speranza e Paolo Ferrante
 
II° PIANO ART RESIDENCE” è un programma di residenze artistiche pensato da Artisti per Artisti. L'artista Cristiano Pallara, in collaborazione con Z.N.S.project, apre le porte della sua casa-studio all'accoglienza di Artisti, Creativi e Curatori in Movimento, chiamati ad esplorare, interagire e reinterpretare il territorio. 

Per l'edizione 2017 la commissione che vede tra i partner RivaArteContemporanea, ha selezionato otto artisti che si alterneranno in tre residenze dall'1 agosto al 15 settembre 2017. 

Il piccolo centro della provincia tarantina, Palagiano, si confronta con l’Arte Contemporanea. Il tessuto sociale e urbano locale diventa tema di indagine e di produzione artistica, con la possibilità di poter svolgere il proprio lavoro nello spazio laboratorio “Via Murat Art Container”, una piattaforma di incontro, confronto e interazione di idee.

>> Cosa significa ospitare degli artisti invitarti ad interagire con il tessuto urbano e sociale dell'entroterra tarantino?

>> Cosa implica la condivisione di spazi domestici, urbani e quotidiani in ambito artistico?

>> L'accoglienza fa cultura?

>> L'Arte, la cultura, la creatività generano valore aggiunto per una comunità che accoglie?

Domenica 13 agosto, doppia esposizione all’aperto con “Imprinting – I’m|printing” di Annalisa Macagnino e Francesca Speranza. Un progetto artistico di ricerca sul territorio caratterizzato dall’interazione e collaborazione con la cittadinanza per identificare le peculiarità specifiche di un luogo. Toponomastica, modi di dire, particolari architettonici e naturalistici sono in un primo momento tradotti in segni grafici, immagini fotografiche e testi ottenuti per mezzo della calligrafia e della stampa a caratteri mobili; per poi essere rielaborati e restituiti attraverso il linguaggio serigrafico.
Il progetto include nelle varie fasi della ricerca la partecipazione diretta della popolazione mediante workshop (fotografia, calligrafia, stampa a caratteri mobili e serigrafia), incontri e tavole rotonde in cui condividere idee e pratiche utili a individuare gli elementi che meglio rappresentano il territorio. La residenza prevede un open studio finale.

*Imprinting  come il soggetto della ricerca, con lo scopo di identificare ed evidenziare le abitudini e gli elementi propri di un luogo che, tra sincretismo e sedimentazione, rivelano un aspetto dell’identità;
I’m|printing”  come riferimento al processo di stampa serigrafica artigianale che le artiste utilizzeranno per la creazione di multipli che coinvolgeranno e invaderanno il tessuto sociale e urbano del paese.

Paolo Ferrante con “Segnaletica”  trae ispirazione dal tessuto urbano locale con immagini rielaborate in una sintesi pittorica e installativa che segna nuovi percorsi. Segnali fantasiosi sono alla base di una ricerca sull’alterazione semantica degli strumenti di comunicazione di massa e di diffusione della cultura.

Z.N.S.project ti aspetta Domenca 13 Agosto, ore 19:00 nel OPEN STUDIO | 2° Piano Art Residence #1 - 2017", con Annalisa Macagnino, Francesca Speranza, Paolo Ferrante e i giovani di Palagiano che hanno partecipato all'intero progetto. Via Murat Art Container, via Murat, 9 - Palagiano (Ta).

Per informazioni scrivere a znsprojectlab@gmail.com.




Per l'edizione 2017 la commissione che vede tra i partner RivaArteContemporanea, ha selezionato otto artisti che si alterneranno in tre residenze dall'1 agosto al 15 settembre 2017. 


Info: znsprojectlab@gmail.com 
sitoweb: www.viamuratartcontainer.wix.com/center

Commenti

Post popolari in questo blog

L’Accademia Teatro alla Scala e PINKSIE THE WHALE presentano un balletto ispirato a Pinksie, la balena rosa.

Nasce a Brescia un nuovo grande Festival di Fotografia.

Visita alla casa-studio di Sauro Cavallini