Le Eclissi di Nicla Ferrari

La Galleria San Francesco (Via Bardi, 4/b) di Reggio Emilia presenta la mostra personale dell'artista reggiana Nicla Ferrari, intitolata "Eclissi".

Nicla Ferrari nasce a Cavriago, dove vive e lavora. Con questa mostra l'artista, nota al pubblico cittadino come la "pittrice delle mani", svela il seguito della propria ricerca espressiva. Nei dipinti esposti troviamo, dunque, corpi e in particolare volti (si badi: volti, non ritratti), visi di giovani ed adolescenti dagli sguardi estraniati, perplessi, in inquieto allarme, soggetti frammentati e nascosti nell'ombra, su sfondi monocromatici contrastanti, visi e corpi in dissolvenza, affreschi scrostatati che un abile restauratore potrà portare a nuova vita. Non corpi in decomposizione e urla di dolore, ma personaggi che sussurrano... non c'è rosa senza spine, ma vi sono parecchie spine senza rose... Quindi nulla di drammatico, finché c'è ancora un rimedio, ma solo un momento, silenzioso, di profonda attesa, un momento di pensiero, che prelude una rinascita alla fine dell'eclissi.
Nicla Ferrari è artista impegnata, ma primariamente è donna e madre: con queste opere offre la sua personale visione della precarietà della condizione giovanile, e più in generale dell'uomo, in momento storico particolarmente difficile.

La mostra, che è stata inaugurata sabato 10 marzo, con una presentazione a cura di Sonia Borrelli, rimarrà aperta fino al 1 aprile 2012, tutti i pomeriggi con orario 16.00-19.30, esclusi lunedì e giovedì.

A partire dal 24 marzo 2012 l'artista sarà inoltre presente al Centro Culturale Multiplo di Cavriago (RE), con un nuovo progetto espositivo.

Post popolari in questo blog

LéGàMI: fra Cielo e Terra

La Forma dell’Ideologia. Praga: 1948-1989

MIART 2019, fiera internazionale d'arte moderna e contemporanea