Elementa tollĕre per La notte dei Musei

Sabato 21 maggio, alle ore 19:00 a Maddaloni (Ce), presso il Museo Archeologico di Calatia, sarà inaugurata la mostra personale “Elementa tollĕre”, dell’artista umbro Stefano Frascarelli. L’iniziativa rientra nel fitto programma allestito dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo per “La notte dei Musei”, manifestazione giunta quest’anno alla XII edizione. 

La mostra, a cura di Marco Amore, dopo l'apertura straordinaria del 21 maggio, sarà visitabile fino al 27 giugno nei consueti orari di apertura del Museo. Con questa mostra Stefano Frascarelli inscena la raffigurazione delle nostre origini reinterpretando, attraverso i colori primari, gli elementi fondativi della nascita del mondo-cosmo e dell’uomo che lo abita. Una Natura primordiale rievocata ma non didascalicamente raffigurata proprio per essere reinventata attraverso l’emozione. 

Il corpo delle opere nel ricollegarsi agli albori del cosmo, che sia genesi biblica o Big Bang scientifico, e transitando nell’antica cultura classica, si fonde suggestivamente col Museo Archeologico di Calatia entrando in dialogo condiviso con i reperti, anch’essi elementi primari e testimoni concreti della cultura da cui proveniamo. Nel testo che accompagna la mostra, tra le altre cose, si sottolinea: “La creazione non segue un momento di catarsi, non sviluppa alcuna logica ideale, ma sottende un bilanciamento tra forze, una sorta di equilibrio interiore all’artista, che lo ratifica attraverso la forma. Anche la scelta del materiale evidenzia una serie di studi ontologici. Il plexiglass, che col tempo ha sostituito la carta, presenta un basso coefficiente d’attrito: non assorbe il colore, ma è sensibile alle più lievi sollecitazioni meccaniche, ai movimenti meno bruschi, e permette di avere due opposte versioni di una stessa opera. E dunque opere spesso bicromatiche, grazie all’impiego di basi trasparenti, divengono bifronte. È un esplicito richiamo alla teoria degli opposti complementari.

L’evento maddalonese avrà un’anteprima venerdì 20, alle ore 18:00, presso la galleria Anywhere Art Company, in via Mezzocannone 31, a Napoli. La mostra napoletana sarà visibile, dal lunedì al venerdì previo appuntamento, fino al 24 giugno. 

Stefano Frascarelli è nato ad Assisi nel 1980 ed è un’artista fondamentalmente autodidatta. Nel 2013 tiene la prima mostra significativa, Physis, all’Istituto Ellenico di Cultura a Berlino, insieme alla prima personale presso la Galleria Artemisia di Perugia. Nel 2014 le mostre I fiori del Maam, al Museo Maam a Roma, Ricognizione, al Centro Italiano d’Arte Contemporanea di Foligno,  White Space, alla  Sala Novomeského di Bratislava e Plexi, al Palazzo Civico delle Arti di Agropoli. Recentemente ha partecipato a Convino, presso la Galleria Anywhere di Napoli, Oltre la vita, alla Fondazione l'Arsenale ad Iseo ed ha allestito le personali Dalla Terra al Cielo, al Foro Romano di Assisi e Twins, alla Loggia Palladiana del Capitaniato a Vicenza.

Elementa tollĕre. 
Opening sabato 21 maggio ore 19.00. 
Museo Archeologico di Calatia, via Caudina 353 - Maddaloni (Ce). 
21 maggio / 27 giugno 2016. Orario: 9.00 – 20.00. 
Chiuso martedì. Centralino: 0823200065   
Anywhere  - via Mezzocannone 31 - Napoli tel: 3293662095 / 3397429697                         
mail:     anywhere.artcompany@virgilio.it         web:     www.anywhereartcompany.com      

Lunedì   –   venerdì   per appuntamento

Post popolari in questo blog

L’Accademia Teatro alla Scala e PINKSIE THE WHALE presentano un balletto ispirato a Pinksie, la balena rosa.

Nasce a Brescia un nuovo grande Festival di Fotografia.

Visita alla casa-studio di Sauro Cavallini