Le più belle insegne storiche dei negozi italiani diventano un libro : "Grafica della Strada.The Signs of Italy" di Louise Fili.

Aveva sedici anni Louise Fili quando visitò l’Italia per la prima volta. Era in compagnia dei suoi genitori, che fino ad allora non erano mai tornati nel loro Paese d’origine da quando erano partiti per l’America. La cosa che la colpì subito appena arrivata fu un cartellone pubblicitario con l’immagine romantica di un coppia abbracciata sotto un cielo azzurro inchiostro e un’unica parola: Baci. Comprese il significato del termine, pur non sapendo di cosa trattasse la pubblicità. Fu "un colpo di fulmine" : si innamorò contemporaneamente dei Baci Perugina, dell’arte tipografica e, soprattutto , dell’Italia.

"Sono di origini italiane , vivo e lavoro a New York, dove ho fondato la Louise Fili Ltd - marchio specializzato in book design, loghi per ristoranti e food package - ma torno ogni anno in Italia, in particolare a Venezia e a Roma dove curo un master per la School of Visual Arts."

Grafica della Strada. The Signs of Italy” è il suo nuovo lavoro tipografico, "un libro di immagini che è quasi un tributo d'amore"(F.Ceccarelli), un diario di viaggio fatto con le fotografie di insegne scovate girovagando per le strade delle città italiane (Torino, Bologna, Lucca e Roma le preferite). Un diario di appunti visivi raccolti in più di trent'anni di viaggi: negozi, alberghi, ristoranti, artigiani raccontati dalle loro tabelle dipinte sulla ceramica, scolpite nel marmo, intarsiate nel legno, illuminate dal neon, forgiate nel ferro. Uno straordinario repertorio di stili tipografici, dal classico, al liberty, al futurista.

Di seguito, alcune di quelle immagini :























































Post popolari in questo blog

L’Accademia Teatro alla Scala e PINKSIE THE WHALE presentano un balletto ispirato a Pinksie, la balena rosa.

Nasce a Brescia un nuovo grande Festival di Fotografia.

Visita alla casa-studio di Sauro Cavallini