Nowhere is a cloud for Biodiversity

Nowhere is a cloud propone un progetto installativo di Giulia Berra che indaga la natura da un punto di vista pressoché leonardesco, sperimentandone i confini scientifici e la riproducibilità ingegnosa e ingegnata spesso per mezzo di apparati miniaturistici, si concentra sulla mimesi della fenomenologia naturale. Il volo è attrattiva cruciale nell’immaginario dell’artista che spazia da suggestioni entomologiche, alla progettualità costruttiva in quanto tentativo poetico. 

La piuma in quanto objet trouvé assume i significati più estesi, da quello talismanico alle sue estreme valenze apotropaiche. Andando oltre le sovrastrutture antropologico-culturali, l’intervento dell’artista coinvolge il torrione d’ingresso del Castello Visconteo, teatro della restituzione atmosferica dell’elemento naturale, che consente all’installazione di continuare a vivere nell’aria e di mutare secondo la caducità del piumaggio degli uccelli.

Nowhere is a cloud si inserisce nella rassegna Biodiversity promossa da ARK Cultural Property and Contemporary per Expo in Città, con il supporto di Parco dei Mulini, con il patrocinio di Regione Lombardia e di Città di Legnano. 

Giulia Berra - Nowhere is a cloud
CASTELLO VISCONTEO
Legnano (MI) - dal 14 al 28 giugno 2015
Viale Pietro Toselli (20025)
+39 0331471335
www.spaziartelegnano.com

Post popolari in questo blog

L’Accademia Teatro alla Scala e PINKSIE THE WHALE presentano un balletto ispirato a Pinksie, la balena rosa.

Nasce a Brescia un nuovo grande Festival di Fotografia.

Visita alla casa-studio di Sauro Cavallini