ANTONIO NOCERA : OLTRE IL NIDO , OLTRE IL MARE

La mostra "Oltre il Mare - Oltre il Nido” raccoglie oltre 50 opere, tra sculture, tele e installazioni. Un video, realizzato con disegni animati, racconta, attraverso le parole di Vincenzo Cerami e la voce di Ennio Fantastichini "il viaggio" di questo nido dal mare in tempesta all'approdo sicuro nel seno della "famiglia", intesa nel suo carattere universale per la sopravvivenza della specie umana. Curatori della mostra il gruppo AVANGART che collabora con il maestro Antonio Nocera gia’ da diversi anni .

La mostra è inserita nel progetto "Oltre il nido" (sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica) e "Oltre il mare" che Nocera sta sviluppando in questi anni. Il ciclo inizia dall'importante tappa romana del 2010 presso i Mercati di Traiano,passando dalla 54° Biennale di Venezia con una grande installazione intitolata “IL NAUFRAGIO”. Ad Ottobre 2011 e’ stata la volta di Montecarlo presso gli spazi del GRIMALDI FORUM in occasione del mese della cultura italiana nel 150° anniversario dell’unita’ d’Italia con l’Ambasciata italiana nel principato di Monaco . A maggio 2012 in occasione del VII INCONTRO MONDIALE DELLE FAMIGLIE a MILANO presieduto da sua Santita’ BENEDETTO XVI, il maestro presenta IL GRANDE NIDO nei palazzi della REGIONE LOMBARDIA invitato dalla curia di Milano nella persona di MONS. LUCIANO FRIGERIO. La tappa pugliese precedera’ la mostra presso il Museo del Mare di Genova da marzo a settembre 2013 e gli'appuntamenti successivi e a Barcellona, Londra e New York una prosecuzione di grande prestigio internazionale.
"Oltre il Mare - Oltre il Nido” nasce da una ricerca sul significato simbolico del nido-casa esplorato in ogni sua tonalità emotiva. La casa rappresenta uno spazio di individuazione, un luogo attraverso cui l'essere umano si definisce e si da' confini. E' il luogo rassicurante della memoria, lo spazio vitale che testimonia l'inserimento dell'uomo nelle relazioni e nella cultura del suo paese.
La casa, a partire dalla sua forma primitiva, la caverna, è il rifugio atavico di ogni essere vivente; è insomma il nido.
(...) il nido è la casa, è la famiglia. È il luogo dove si cresce, da dove si parte per un nuovo approdo, è l'andare oltre per moltiplicare il miracolo della vita. È dove si nasce e anche dove si muore. La casa, il nido non è solo il nostro oggi: è soprattutto il nostro domani, da dove partire per costruirei e costruire. Il nido fa pensare seriamente all'accoglienza generosa: il nido infatti è una casa che ha la porta sempre aperta, è il luogo dove ogni donna è madre della vita. Le viscere della donna sono immagine biblice della tenerezza misericordiosa di Dio, "Colui che ha viscere materne". (Mons. Natalino Zagotto, Vicario Episcopale per la Vita Consacrata della Diocesi di Roma).
Nelle tele del ciclo dei nidi, si può leggere un rimando al dramma dell'emigrazione. "Guardando quei nidi, in balia delle onde, ora su un mare scuro e tempestoso, ora al chiarore lunare, da cui emergono testoline di uccelli, è quasi inevitabile pensare ai barconi di migranti, che approdano alle coste della Sicilia, in cerca di un luogo dove costruire una nuova vita, una casa..." (Di Pasquale).
In una visione metaforica della vita, rappresentata dalle onde del mare ora minacciose, ora serene, il nido rappresenta anche l'unico argine, rifugio e protezione per coloro che ospita. In un altro gruppo di opere, Nocera inserisce i nidi tra i rami contorti di alberi, dove sembrano trovare una sede più stabile rispetto al mare aperto, ma il paesaggio appare ancora freddo e ostile. Dal nido in balia degli elementi e lo smarrimento esistenziale, il viaggio alla ricerca del luogo dove trovare-ritrovare la propria anima approda finalmente nel nido, intrecciandosi con i capelli della donna .
Catalogo con testi di Giorgio Napolitano, Louis Godart, Umberto Croppi , Vincenzo Spadafora, Lorenzo Canova, Federica Pirani, Lucrezia Ungaro, Mauro Giancaspro, Gianni Cervetti, Mons. Natalino Zagotto.
 

 
OLTRE IL NIDO – OLTRE IL MARE
18 NOVEMBRE-16 DICEMBRE 2012
VERNISSAGE :  DOMENICA 18 NOVEMRE ORE 18:00
MOLFETTA, SALA DEI TEMPLARI
PIAZZA MUNICIPIO
ORARI MOSTRA : DA LUNEDI AL VENERDI DALLE 17,30 -20,30
SABATO E DOMENICA DALLE 10,00-13,00 DALLE 17,30-20,30
INGRESSO LIBERO INFO: 080/3948567
ORGANIZZAZIONE
Avangart di Giovine N. & Pepe S. via G.Gentile, 6 - 70054 Giovinazzo (Ba) - Tel 080-3948567
www.avangartsnc.it. e-mail: info@avangartsnc.it

Commenti

Post popolari in questo blog

L’Accademia Teatro alla Scala e PINKSIE THE WHALE presentano un balletto ispirato a Pinksie, la balena rosa.

Nasce a Brescia un nuovo grande Festival di Fotografia.

Visita alla casa-studio di Sauro Cavallini