Due anni di grandi proposte della Fondazione Ferrara Arte : Giovanni Boldini, Filippo de Pisis, la Barcellona di Picasso e Gaudí, la Pittura Metafisica e l'Orlando Furioso.

Dal 31 gennaio, i capolavori di Boldini e De Pisis delle collezioni ferraresi torneranno a mostrarsi al pubblico nella fastosa cornice del Castello Estense di Ferrara, mentre in primavera, a Palazzo dei Diamanti, s’inaugura una stagione di grandi esposizioni. 

Ad aprile 2015 aprirà i battenti la mostra dedicata a La rosa di fuoco, ossia alla Barcellona che tra Otto e Novecento è infiammata da un eccezionale fermento segnato dagli astri di Picasso e Gaudí, sullo sfondo di un'’accesa tensione sociale. 
A seguire, nell'’autunno-inverno 2015-16, una grande esposizione celebrerà il centenario della pittura metafisica a Ferrara, quella stagione che ha avuto inizio con l'’arrivo di De Chirico in città e che ha esteso la sua influenza sull’'arte italiana e su movimenti internazionali come il dadaismo, il surrealismo e la Nuova Oggettività. 

Infine, nell’'autunno 2016, l'’omaggio all'’Orlando furioso, a cinquecento anni dalla pubblicazione a Ferrara del capolavoro di Ludovico Ariosto, proporrà un viaggio affascinante nell'mmaginario cavalleresco attraverso le opere dei maestri del Rinascimento, da Raffaello a Mantegna, da Dosso Dossi a Tiziano.

CONFERENZA STAMPA
Venerdì 16 gennaio 2015, ore 12.00
Associazione della Stampa Estera in Italia
(Roma, Via dell’Umiltà, 83/c)

Interverranno: 
Tiziano Tagliani
Sindaco di Ferrara
Presidente della Provincia di Ferrara

Massimo Maisto
Vicesindaco e Assessore alla Cultura, Turismo e Giovani
Comune di Ferrara

Maria Luisa Pacelli
Direttrice delle Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea
Fondazione Ferrara Arte


In collaborazione con
Studio ESSECI
Sergio Campagnolo
tel. 049 663499
info@studioesseci.net

Post popolari in questo blog

L’Accademia Teatro alla Scala e PINKSIE THE WHALE presentano un balletto ispirato a Pinksie, la balena rosa.

Nasce a Brescia un nuovo grande Festival di Fotografia.

Visita alla casa-studio di Sauro Cavallini